Ampliato e migliorato: ecco il calendario 2022 del WTCR

2021-11-26T17:30:46+01:00Novembre 26th, 2021|2021|

Il WTCR – FIA World Touring Car Cup si appresta ad affrontare la WTCR VTB Race of Russia, decisiva per la stagione 2021, ma intanto il promotore Discovery Sports Events annuncia il calendario per il 2022.

Approvato dalla FIA Touring Car Commission e votato elettronicamente del FIA World Motor Sport Council, il programma segna un aumento da 8 a 10 eventi con un ritorno in Asia.

Partenza forte: l’Autodrom Most in Repubblica Ceca è stato selezionato come sede di apertura della stagione dopo l’esordio della serie ad ottobre.

È tutto pronto a Pau: Mondiale Turismo FIA torna sulle strade di Pau per la prima volta dal 2009 con la rinascita del Grand Prix de Pau in Francia.

La pista più difficile del mondo: il Nürburging Nordschleife di 25,378 chilometri ospita la WTCR Race of Germany per la quinta stagione consecutiva.

Ancora Ungheria: Casa del Campione del WTCR 2019 Norbert Michelisz, l’evento sempre popolare ottiene una nuova data a giugno all’Hungaroring.

Tutti ad Aragon: dopo la sua prima apparizione nel 2020, il MotorLand Aragón viene confermato per il terzo anno.

Appuntamento Real: Assente dal calendario per due stagioni a causa della pandemia, l’iconica pista stradale di Vila Real ospita per la terza volta la WTCR Race of Portugal, una settimana dopo la WTCR Race of Spain.

Roulette Russia: Con la prima WTCR VTB Race of Russia di questo fine settimana (26-28 novembre), si ritorno all’Autodrom di Sochi nell’estate 2022.

Novità Corea del Sud: l’Inje Speedium si sta preparando per ospitare la prima WTCR Race of South Korea nell’ottobre 2022 come parte di tre eventi in Asia, che è soggetto a conferma.

Riecco la Cina: A condizione che le restrizioni di viaggio e gli accordi di quarantena lo consentano, il WTCR sarà di nuovo in Cina, al Ningbo International Speedpark nel novembre 2022 dopo due anni di assenza.

La magia di Macao: Il magnifico Circuito da Guia di Macao torna nel calendario del WTCR con il leggendario tracciato stradale che ospiterà il finale di stagione, a condizione che le restrizioni di viaggio e gli accordi di quarantena lo consentano.

WTCR – FIA World Touring Car Cup – Calendario 2022

Round 1 e 2: WTCR Race of Czech Republic, Autodrom Most, 9-10 aprile
Round 3 e 4: WTCR Race of France, Circuit de Pau-Ville, 7-8 maggio
Round 5 e 6: WTCR Race of Germany, Nürburgring Nordschleife, 26-28 maggio
Round 7 e 8: WTCR Race of Hungary, Hungaroring, 11-12 giugno
Round 9 e 10: WTCR Race of Spain, MotorLand Aragón, 25-26 giugno
Round 11 e 12: WTCR Race of Portugal, Circuito do Vila Real, 2-3 luglio
Round 13 e 14: WTCR Race of Russia, Sochi Autodrom, 6-7 agosto
Round 15 e 16: WTCR Race of South Korea, Inje Speedium, 8-9 ottobre
Round 17 e 18: WTCR Race of China, Ningbo International Speedpark, 5-6 novembre
Round 19 e 20: WTCR Race of Macau, Circuito da Guia, 18-20 novembre

In programma un’auspicata tappa asiatica

Il WTCR – FIA World Touring Car Cup è pronto a tornare in Asia il prossimo autunno dopo due anni di assenza a causa della pandemia COVID-19. Si inizierà all’Inje Speedium in Corea del Sud dal 7 al 9 ottobre. E, a condizione che le restrizioni di viaggio e le disposizioni di quarantena lo permettano, è previsto il ritorno in Cina (Ningbo International Speedpark, 5-6 novembre) e Macao, una regione amministrativa speciale della Repubblica popolare cinese, con il Circuito da Guia che dovrebbe ospitare il finale del WTCR 2022 dal 18 al 20 novembre. Nel caso in cui le gare in Cina e Macao non ottenessero il via libera, un calendario rivisto sarà presentato al FIA World Motor Sport Council per l’approvazione il più presto possibile.

Format modificato per il 2022

La FIA Touring Car Commission ha anche approvato una serie di modifiche al regolamento sportivo per la stagione 2022. Questi andranno al FIA World Motor Sport Council per l’approvazione nel mese di dicembre con i dettagli annunciati a tempo debito.

François Ribeiro, responsabile di Discovery Sports Events: “Era nostra intenzione aumentare il numero di eventi dopo il calendario ridotto delle ultime due stagioni, causa pandemia globale. Siamo quindi molto lieti di essere stati in grado di raggiungere questo obiettivo lavorando in collaborazione con la FIA. Ringraziamo anche le nostre parti interessate e riconosciamo il loro impegno a sostegno di quello che speriamo sia il graduale ritorno a uno scenario di calendario più normale con gare in Europa e Asia”.

“Essere in grado di includere il fine settimana del Grand Prix de Pau nel quadro del WTCR per la prima volta è molto emozionante e offre l’opportunità di correre su un altro tracciato stradale iconico in un anno in cui faremo anche il nostro ritorno a Vila Real”.

“Ancora una volta, si sta facendo ogni sforzo per tornare in Cina e a Macao dopo la nostra prima visita programmata in Corea del Sud in autunno. Questo sarà possibile solo se le restrizioni di viaggio e gli accordi di quarantena lo permetteranno. Tuttavia, un piano di emergenza è pronto nel caso in cui dovessimo aspettare ancora un anno prima di tornare in questa importante parte del mondo. Detto ciò, il calendario per il 2022 presenta nuove sfide, nuove opportunità e fornisce un motivo in più per essere positivi mentre intensifichiamo i preparativi per la quinta stagione del WTCR”.