Anteprima: il WTCR Goodyear #FollowTheLeader Azcona pronto a regnare nella sua Spagna

2022-06-20T06:00:29+02:00Giugno 20th, 2022|2022, WTCR Race of Spain 2022|

Il MotorLand Aragón ospiterà dal 25 al 26 giugno il quarto fine settimana della stagione 2022 del WTCR – FIA World Touring Car Cup, con una temperatura che si prevede sarà di poco inferiore ai 40 gradi centigradi.

Mentre il caldo torrido metterà a dura prova i team e i commissari volontari che lavorano in pista, le temperature a bordo delle TCR gommate Goodyear di Audi, CUPRA, Honda, Hyundai e Lynk & Co dovrebbero superare i 60 gradi centigradi, rendendo la WTCR Race of Spain non solo una prova di velocità ma anche di resistenza fisica e mentale.

Con un vantaggio di 10 punti nella classifica provvisoria, l’idolo locale Mikel Azcona è il Goodyear #FollowTheLeader dopo le vittorie al Circuit de Pau-Ville e all’Hungaroing al volante della sua Elantra N TCR gestita da BRC Hyundai N Squadra Corse.

Il successo di Azcona in Gara 1 in Ungheria è stato il quinto da quando è passato al WTCR nel 2019 come vincitore del TCR Europe. Il risultato ha contribuito a metterlo in una posizione che non immaginava possibile in vista della stagione 2022.

“Se devo essere sincero, non mi aspettavo di essere in testa perché sappiamo tutti quanto sia duro il WTCR e quanto sia difficile stare davanti”, ha detto Azcona, che compie 26 anni il giorno delle qualifiche al MotorLand Aragón. “Ma con il passaggio a Hyundai Motorsport e BRC, le aspettative prima dell’inizio dell’anno erano migliori rispetto agli anni precedenti, perché avevamo già visto che le Hyundai erano molto competitive e mi dicevo che avevo maggiori possibilità di essere nelle prime posizioni. Ma essere in testa è davvero incredibile, è la prima volta che mi capita in una serie mondiale e questo mi dà una spinta in più. Sono molto felice, eccitato e molto motivato a lavorare e a continuare su questa linea”.

Mentre il compagno di squadra di Azcona, Norbert Michelisz, non ha ancora raggiunto la forma che lo ha portato al titolo WTCR 2019, Azcona è andato forte dal passaggio dalla Cupra alla Hyundai. Il marchio spagnolo ha contribuito a renderlo una star e gli ha permesso di conquistare tre delle cinque vittorie nel WTCR, ma la sua attenzione per la ETCR FIA eTouring Car World Cup, promossa da Discovery Sports Events, la stessa organizzazione che sta dietro al WTCR, ha catalizzato il passaggio di Azcona a un nuovo reparto corse clienti per il 2022.

“Lasciare la Cupra è stato difficile perché [stavamo lavorando] insieme con un ottimo rapporto”, ha detto Azcona. “È anche un marchio spagnolo e io sono un pilota spagnolo. È stata una decisione difficile ma, allo stesso tempo, dovevo pensare a me stesso e al mio futuro. A volte non è facile cambiare perché si sta bene in un posto, ma ho lavorato per questa opportunità e per fortuna è arrivata. Quest’anno per me c’è una nuova macchina e una nuova squadra. Allo stesso tempo è molto positivo perché sono in testa con un margine di miglioramento, anche se do sempre il 100 per cento”.

Se da un lato il suo enorme talento ha giocato un ruolo chiave nel passaggio di Azcona alla BRC e alla Hyundai, dall’altro il coinvolgimento del pilota che ha sostituito, Gabriele Tarquini, come Team Manager sta aiutando Azcona ad adattarsi. Tarquini si è ritirato dalla guida a tempo pieno alla fine della scorsa stagione, ma la leggenda italiana è stata pronta a trasmettere la sua notevole esperienza ad Azcona nella sua nuova posizione.

“Sono davvero grato a Gabriele per la sua presenza in squadra”, ha detto Azcona. “È molto esperto e cerca sempre di aiutare Norbi e me su tutto ciò che riguarda la guida. Cerca di consigliarci sulla procedura di partenza, sulla posizione per la prima curva, sulla messa a punto della vettura, sulla gestione degli pneumatici, su ogni aspetto del motorsport. È molto bello averlo con noi, è un ottimo strumento per tutta la squadra, lo usiamo molto e sono felice di lavorare con lui”.

Cupra continua a essere rappresentata nel WTCR attraverso il team ungherese Zengő Motorsport, il cui pilota di punta Rob Huff, vincitore del FIA World Touring Car Championship 2012, è stato compagno di squadra di Azcona nel 2021.

L’inglese è in testa al WTCR Trophy per piloti indipendenti, ma ha sfiorato la vittoria assoluta in Gara 2 all’Hungaroring, quando ha messo alle strette il pilota del Cyan Performance Lynk & Co, Santiago Urrutia dall’inizio alla fine, accontentandosi invece del secondo posto per un margine esiguo di 0″380.

La vittoria di Urrutia in Ungheria lo ha portato al terzo posto in classifica, a sei punti di distanza dall’ex pilota Goodyear #FollowTheLeader Néstor Girolami (Honda/ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), vincitore della gara di apertura della stagione a Pau. L’uruguaiano ha ottenuto la sua prima vittoria nel WTCR al MotorLand Aragón nel 2020 e dopo quattro gare ha sei punti di vantaggio su Yann Ehrlacher (Cyan Racing Lynk & Co).

Il Campione in carica occupa il quarto posto in classifica dopo aver superato in extremis il pilota del Comtoyou DHL Team Audi Sport, Nathanaël Berthon, per conquistare il secondo posto in Gara 1 della WTCR Race of Hungary, il primo podio dell’anno per il francese.

Come Urrutia, l’argentino di ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Esteban Guerrieri ha fatto di Barcellona la sua nuova casa, mentre Gilles Magnus si è trasferito in Spagna dal Belgio in vista della sua terza stagione nel WTCR con il Comtoyou Team Audi Sport.

La WTCR Race of Spain è il primo di due eventi consecutivi nella regione iberica, con l’iconico circuito cittadino di Vila Real che ospiterà la WTCR Race of Portugal dall’1 al 3 luglio, l’evento di casa del pilota del LIQUI MOLY Team Engstler, Tiago Monteiro.

HUFF ANCORA IN TESTA AL WTCR TROPHY

Rob Huff rimane in testa al WTCR Trophy dopo il weekend della WTCR Race of Hungary. La categoria per i piloti indipendenti senza il sostegno finanziario di un costruttore è stata introdotta nel 2020 e conta tra i suoi vincitori Jean-Karl Vernay e Gilles Magnus. Huff ha vinto la categoria in Gara 2 della WTCR Clean Fuels for All Race of France dopo che Mehdi Bennani aveva trionfato nella gara di apertura per il Comtoyou Team Audi Sport. Il pilota britannico ha poi ottenuto una doppia vittoria per Zengő Motorsport all’Hungaroring.

DUE IMPEGNI IN CASA PER AZCONA

Prima delle gare del WTCR − FIA World Touring Car Cup al MotorLand Aragón, Mikel Azcona sarà impegnato con Hyundai Motorsport N nel ETCR FIA eTouring Car World Cup. Il Circuito del Jarama ospita la ETCR Race of SP e lo spagnolo è favorito con la sua Hyundai Veloster N ETCR. In azione vedremo anche Norbert Michelisz, compagno di Azcona in BRC Hyundai N Squadra Corse nel WTCR, più Nicky Catsburg e Jean-Karl Vernay.

IL WTCR IN BREVE

Il WTCR, trasmesso in oltre 185 Paesi, è l’apice delle gare turismo per team clienti e si colloca al vertice della categoria TCR. Nato dal FIA World Touring Car Championship, il WTCR è amministrato dalla FIA e promosso da Discovery Sports Events.

Cinque marchi automobilistici, Audi, CUPRA, Honda, Hyundai e Lynk & Co, sono rappresentati attraverso i loro reparti corse clienti, mentre otto squadre, che utilizzano tutte pneumatici Goodyear e carburanti sostenibili dell’azienda tedesca P1 Racing Fuels, sono iscritti per puntare al titolo nel 2022.

Oltre agli ambiti titoli mondiali FIA per i piloti e le squadre, i piloti indipendenti senza sostegno finanziario da parte di un marchio sono ammissibili per il WTCR Trophy. Nel frattempo, il Balance of Performance aiuterà a mantenere la parità di condizioni. La potenza del motore è limitata a 360 CV e la velocità raggiungerà i 260 km/h.

DATI

Giri: 7 e 8 di 20
Data: 25-26 giugno
Sede: MotorLand Aragon
Indirizzo: Crta. A-2404, Km 1, 44600 Alcañiz, Teruel, Spagna
Lunghezza della pista: 5,345 chilometri
Distanza di gara 1: 30 minuti + 1 giro
Distanza di gara 2: 25 minuti + 1 giro
Record sul giro in qualifica: Norbert Michelisz (Hyundai i30 N TCR)
2m05.838s (152,9kph), 31/10/20
Record sul giro in gara: Gilles Magnus (Audi RS 3 LMS)
2m06.689s (151,8kph), 01/11/20

DESCRIZIONE

Il MotorLand Aragón sorge vicino ad Alcañiz, a nord-est del paese, e per la prima volta ospiterà la nuova WTCR Race of Spain nel 2020. Nonostante l’entusiasmo per le gare sul Circuito Guadalope, dal 1965 le normative di sicurezza hanno imposto la chiusura di questo tracciato cittadino, fino a quando nel 2003 non sono cominciati i lavori per la costruzione del MotorLand Aragón. L’ex-pilota di F1, Pedro de la Rosa, ha collaborato con il progettista Hermann Tilke e l’inaugurazione del tracciato è avvenuta nel 2009. Dal 2010 il Gran Premio de Aragón è appuntamento fisso della MotoGP e attira oltre 100.000 fan.

IL PROGRAMMA

Sabato 25 giugno
09h00-09h45: Prove libere 1 (in diretta su Facebook, YouTube, Eurosport Player)
12.30-13.00: Prove libere 2 (in diretta su Facebook, YouTube, Eurosport Player)
15.30-15.50: Qualifiche Q1 (in diretta su Eurosport Player e altre emittenti in tutto il mondo)
15h55-16h05: Qualifiche Q2 (in diretta su Eurosport Player e altre emittenti in tutto il mondo)
16h05-16h20: Qualifiche Q3 (in diretta su Eurosport Player e altre emittenti in tutto il mondo)

Domenica 26 giugno
11h15: Gara 1 (30 minuti+1 giro) (in diretta su Eurosport Player e altre emittenti in tutto il mondo)
11h55 (circa): Podio di Gara 1
15h15: Gara 2 (25 minuti+1 giro) (in diretta su Eurosport Player e altre emittenti in tutto il mondo)
15h50 (circa): Podio di Gara 2

ALBO D’ORO

2021
Gara 1: Gabriele Tarquini (ITA) Hyundai Elantra N TCR
Gara 2: Frédéric Vervisch (BEL) Audi RS 3 LMS

2020
Gara 1: Jean-Karl Vernay (FRA) Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR by Romeo Ferraris
Gara 2: Mikel Azcona (ESP) CUPRA Leon Competición TCR
Gara 3: Thed Björk (SWE) Lynk & Co 03 TCR

WTCR – Elenco iscritti 2022

#5 Norbert Michelisz (HUN) BRC Hyundai N Squadra Corse, Hyundai Elantra N TCR
#9 Attila Tasi (HUN) LIQUI MOLY Team Engstler, Honda Civic Type R TCR
#11 Thed Björk (SWE) Cyan Performance Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR
#12 Santiago Urrutia (URY) Cyan Performance Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR
#16 Gilles Magnus (BEL) Comtoyou Team Audi Sport, Audi RS 3 LMS
#17 Nathanaël Berthon (FRA) Comtoyou DHL Team Audi Sport, Audi RS 3 LMS
#18 Tiago Monteiro (PRT) LIQUI MOLY Team Engstler, Honda Civic Type R TCR
#25 Mehdi Bennani (MAR) Comtoyou Team Audi Sport, Audi RS 3 LMS
#29 Néstor Girolami (ARG) ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, Honda Civic Type R TCR
#33 Tom Coronel (NLD) Comtoyou DHL Team Audi Sport, Audi RS 3 LMS
#55 Ma Qing Hua (CHN) Cyan Racing Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR
#68 Yann Ehrlacherr (FRA) Cyan Performance Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR
#79 Rob Huff (GBR) Zengő Motorsport, CUPRA Leon Competición
#86 Esteban Guerrieri (ARG) ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, Honda Civic Type R TCR
#96 Mikel Azcona (ESP) BRC Hyundai N Squadra Corse, Hyundai Elantra N TCR
#99 Dániel Nagy (HUN) Zengő Motorsport, CUPRA Leon Competición
#100 Yvan Muller (FRA) Cyan Racing Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR

IL NUOVO FORMAT

Stesso format di qualifica, ma assegnazione dei punti modificata

Le tre fasi di qualifica (Q1, Q2, Q3) ad eliminazione rimangono invariate, ma sarà nuova l’assegnazione dei punti.

Dal prossimo anno, i cinque piloti più veloci in qualifica, indipendentemente da quale manche si sia disputata, saranno premiati su una scala 10-8-6-4-2.

Il cambiamento incoraggerà tutti a spingere per ottenere i tempi migliori in ogni fase ed evitare la tentazione di adottare un approccio strategico cercando di assicurarsi il 10° posto in Q2, che vale la pole position per griglia parzialmente invertita.

Gara 1 torna ad essere la principale, Gara 2 a griglia inversa

In Gara 1 i piloti si schiereranno in base ai risultati combinati delle qualifiche e gareggeranno per 30′ + 1 giro (35′ + 1 giro su circuiti stradali in caso di intervento della safety car).

I primi sette classificati otterranno più punti rispetto al passato, sulla seguente scala: 1° = 30 punti; 2° = 23; 3° = 19; 4° = 16; 5° = 14; 6° = 12; 7° = 10; 8° = 8; 9° = 7; 10° = 6; 11° = 5; 12° = 4; 13° = 3; 14° = 2; 15° = 1.

Gara 2 diventa la gara a griglia parzialmente invertita, della durata di 25′ + 1 giro (o 30′ + 1 giro se c’è un intervento della safety car su un cittadino). I punti saranno assegnati come segue: 1° = 25 punti; 2° = 20; 3° = 16; 4° = 13; 5° = 11; 6° = 10; 7° = 9; 8° = 8; 9° = 7; 10° = 6; 11° = 5; 12° = 4; 13° = 3; 14° = 2; 15° = 1.

Le griglie di partenza

La griglia di partenza di Gara 1 sarà determinata dai risultati finali della Q3 (posizioni 1-5) e Q2 (posizioni 6-12) per le prime 12 della griglia. I risultati della Q1 decideranno il resto dello schieramento di Gara 1.

Per Gara 2, le posizioni in griglia dalla 1 alla 10 saranno occupate dalle prime 10 auto secondo i risultati finali complessivi delle qualifiche, ma in ordine inverso.

Le posizioni 11 e 12 vedranno le auto classificatesi tali al termine della Q2. Il resto dello schieramento sarà determinato dai risultati della Q1 (dalla 13 in poi).

Gare più lunghe, ora in minuti e non in km

Gara 1 durerà 30 minuti + 1 giro, mentre Gara 2 sarà di 25′ + 1 giro. Nei circuiti cittadini, in caso di intervento della safety car, Gara 1 sarà automaticamente estesa a 35′ + 1 giro, mentre Gara 2 passerà a 30′ + 1 giro. L’obiettivo è quello di allungare la durata di ogni gara di due giri per fornire ai concorrenti più tempo in pista.

Tempo di riparazione allungato

L’opportunità di fare rifornimento, riparazioni e cambi di assetto tra le gare è stata estesa a un minimo di 60 minuti, rispetto ai precedenti 20′. L’aumento darà alle squadre più opportunità di sistemare i danni di Gara 1 in un modo meno intenso, o passare a un assetto che potrebbe migliorare le prestazioni delle auto per Gara 2 e incrementare le possibilità di vincere.

Con più tempo per preparare le auto per la seconda gara del fine settimana, i piloti saranno più inclini a combattere più duramente in Gara 1, con l’obiettivo di fondo di avere corse più belle.

Rivisto il Compensation Weight

Le regole sul Compensation Weight sono state riviste e semplificate per il 2022. Tutte le auto non avranno alcun peso di compensazione al primo evento della nuova stagione. Dal secondo evento, la zavorra sarà basata sul miglior tempo di qualifica stabilito durante quello precedente. Dal terzo, il peso di compensazione sarà basato sul miglior crono ottenuto fra le due Qualifiche degli eventi precedenti, anziché sulla media dei migliori due tempi sul giro contando i tre round disputati in precedenza, come accadeva nel 2021.

Ciò significa che il peso di compensazione sarà più rapido da aggiornare e quindi più reattivo. Inoltre, il peso massimo di compensazione è stato ridotto da 60 a 40 chilogrammi per evitare prestazioni contrastanti significative da una gara all’altra e quindi rendere i livelli di prestazione di ogni marchio ancora più vicini. Gli stessi principi di peso di Compensation Weight si applicheranno agli iscrittii gara per gara.

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Mikel Azcona (BRC Hyundai N Squadra Corse / Hyundai Elantra N TCR): “Aragón è la mia pista di casa, mi piace molto guidarci e mi piace molto questo tracciato. Ho dei bei ricordi di precedenti visite nel WTCR, con una vittoria e un secondo posto, quindi è una sorta di motivazione. Sarà molto dura per le temperature. All’esterno ci saranno 40 gradi, ma in macchina sarà particolarmente difficile perché ci saranno più di 60 gradi, quindi quando si guida a tutto gas in una gara con queste condizioni bisogna essere molto concentrati, altrimenti si può perdere la concentrazione molto facilmente. Sarà impegnativo”.

Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport / Honda Civic Type R TCR): “È una pista difficile per noi, perché di anno in anno abbiamo lottato per entrare nella top 10. E ora tutti sono a zero o a 10 kg, mentre noi ne avremo ancora 40. Sento che sarà difficile rientrare nella top 10 e se non ce la fai si perdono punti importanti. Dobbiamo lavorare molto duramente. Faremo i test in condizioni molto calde, perché è quello che succederà ad Aragón. Speriamo nella pioggia perché è l’unica possibilità che abbiamo”.

Rob Huff (Zengő Motorsport / CUPRA Leon Competición): “Ogni volta diventiamo sempre più forti. È normale con la preparazione [limitata] che abbiamo avuto per questa stagione. Ma la squadra sta lavorando alla grandissima. Il legame all’interno del team, l’ispirazione, la positività nel continuare a spingere, a provare, ad avere successo sta diventando sempre più grande e sono assolutamente orgoglioso della Zengő Motorsport. È fantastico far parte della loro storia perché è incredibile e noi continuiamo a spingere per vincere spingendoci a vicenda”.

Gilles Magnus (Comtoyou Team Audi Sport / Audi RS 3 LMS): “Aragón è una pista che è sempre stata buona per noi con l’Audi. Ci presentiamo con 20 kg in più rispetto all’Hungaroring, ma mi aspetto di essere veloce e di lottare per il podio. L’obiettivo è prendere molti punti, come abbiamo fatto all’Hungaroring. Lì ho sofferto molto il caldo, forse è stata una delle gare fisicamente più intense della mia carriera. La prima è stata davvero dura, queste vetture TCR sono molto calde all’interno senza un sistema di aria condizionata e sarà difficile, ma cerchiamo di prendere qualche punto importante e speriamo in un podio, che sarebbe bello”.

Santiago Urrutia (Cyan Performance Lynk & Co / Lynk & Co 03 TCR): “Ho vinto la mia prima gara [ad Aragón nel 2020] ma credo che quest’anno sia diverso. Si vedono piloti e squadre che migliorano sempre, quindi onestamente non ho aspettative. Cercherò di fare del mio meglio nelle prove libere per trovare il miglior assetto della vettura e spero di poter essere forte. Ora abbiamo peso nella vettura, quindi spero che riusciremo a trovare un buon set-up nelle prove per entrare nella top 10 in qualifica e portare a casa i punti. Mi limiterò a mantenere la calma e a fare il mio lavoro”.

LO SAPEVATE?

*Le distanze delle gare WTCR sono state modificate per il 2022, con Gara 1 di 30 minuti + 1 giro e Gara 2 di 25 minuti + 1 giro. Tuttavia, alla WTCR Race of Germany, entrambe le gare sono di 3 giri a causa della lunghezza della pista di 25,378 km.
*Esteban Guerrieri è il pilota di maggior successo del WTCR in termini di vittorie in gara: il pilota Honda ha trionfato 10 volte per il team ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.
*Dodici piloti hanno vinto gare del WTCR in stagione nel 2021, con tutti e cinque i marchi di corse clienti che hanno vinto più di una volta.
*Yann Ehrlacher è l’unico ad aver vinto il titolo WTCR due volte. Nel frattempo, suo zio e compagno di squadra in Cyan Racing Lynk & Co, Yvan Muller, ha vinto quattro volte il FIA World Touring Car Championship.
*La Honda Civic Type R Limited Edition sarà la Safety Car ufficiale del WTCR per la terza stagione. Richard Veldwisch, olandese, la guiderà nella WTCR Race of Spain.

CLASSIFICHE

PILOTI

Goodyear #FollowTheLeader: Mikel Azcona, 85 punti
2 Néstor Girolami, 75 punti
3 Santiago Urrutia, 69 punti
4 Yann Ehrlacher, 63 punti
5 Esteban Guerrieri, 57 punti

TEAM

1 ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, 132 punti
2 BRC Hyundai N Squadra Corse, 109
3 Cyan Racing Lynk & Co, 105
4 Cyan Performance Lynk & Co, 101
5 Comtoyou Team Audi Sport, 72

WTCR TROPHY

1 Rob Huff, 40 punti
2 Tom Coronel, 26
3 Mehdi Bennani, 19
4 Dániel Nagy, 15