News

Anteprima: il WTCR va a Suzuka per un grande weekend

2018-10-20T07:17:59+02:00Ottobre 19th, 2018|2018, eSports, WTCR Race of Japan 2018|

Suzuka sarà teatro delle prossime gare del FIA WTCR, virtuali e reali.

Domenica 21 ottobre si svolgerà il quinto evento di Esports WTCR OSCARO Multiplayer Championship lungo i 5,807km del tracciato giapponese, che ospiterà la WTCR JVCKENWOOD Race of Japan, penultimo round del WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO, il 26-28 ottobre.

Dopo 24 gare, 13 vincitori diversi, 6 marchi capaci di imporsi e tanto altro, c’è una grande novità. A 415 giorni dall’incidente patito in Spagna, Tiago Monteiro torna a correre con la Honda.

“Non posso descrivere quanto sia bello poter tornare a correre – ha dichiarato il portoghese, pronto all’avventura con Boutsen Ginion Racing – Ci sono stati momenti davvero bui in questo periodo lunghissimo, ma non ho mai perso la speranza di rientrare un giorno; questo mi ha dato la determinazione di lavorare duramente per farlo. Venire alle gare e vedere gli altri andare in pista mi ha fatto piangere il cuore, penso che a Suzuka sarò molto emozionato. Di fatto sarò sul tracciato di casa Honda dove feci il mio debutto nel WTCC nel 2012, per cui sarà speciale e bello poter ripagare la squadra dell’affetto e della fiducia che hanno riposto in me durante il periodo del mio recupero”.

“Non mi pongo obiettivi, voglio solo divertirmi e stare bene cercando di trovarmi a mio agio e avere il passo giusto in attesa di rientrare definitivamente nel 2019. Parlando con i dottori, so che c’è ancora qualcosa da fare per essere al massimo, per questo non voglio andare a Macao se non sono al 100%. Sono grato a loro per la professionalità che hanno mostrato nel mio recupero, alla mia famiglia, amici e tifosi per il sostegno. Sono stati tutti fantastici in questo periodo lungo e duro”.

Si comincia venerdì
Il venerdì della WTCR JVCKENWOOD Race of Japan avremo in programma entrambe le qualifiche, con i 25 concorrenti del FIA World Touring Car Cup che scenderanno in pista alle 13;00 locali e alle 15;30 per decidere le DHL Pole Position di Gara 1 e Gara 3, con il decimo della Q2 che scatterà davanti in Gara 2.

Continua la lotta per il titolo
Gabriele Tarquini torna a Suzuka dove finì 11° nel GP del Giappone e vinse nel FIA World Touring Car Championship nel 2014. Il pilota BRC è primo con 7 punti di margine su Thed Björk (che a Suzuka non ha mai corso) ed Yvan Muller, ma in 10 sono racchiusi in 79 punti quando ce ne sono 87 in palio nel weekend, per cui tutto è apertissimo. In corsa restano Pepe Oriola (Cupra), Jean-Karl Vernay (Audi), Esteban Guerrieri (Honda), Norbert Michelisz (Hyundai), Frédéric Vervisch (Audi), Yann Ehrlacher (Honda) e Rob Huff (Volkswagen).

Shedden carico per la prima vittoria
Gordon Shedden non si aspettava di vincere nel WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO. Lo scozzese si è imposto in Gara 3 della WTCR Race of China-Wuhan e ora rilancia le sue ambizioni per Suzuka, dove si svolgerà la WTCR JVCKENWOOD Race of Japan il 26-28 ottobre. “Wuhan è stato un grandissimo weekend per me e per la squadra – ha dichiarato il pilota dell’Audi Sport Leopard Lukoil Team – Ho centrato per la prima volta podio, vittoria e pole, quindi ringrazio Audi Sport, Leopard, Lukoil e WRT, sperando che questo risultato ci porti ad un bel finale di stagione”.

Vervisch arriva caldo dal GT
Frédéric Vervisch è già uno dei protagonisti della WTCR JVCKENWOOD Race of Japan in anticipo. Il belga ha corso nell’Intercontinental GT Challenge in Giappone assieme a Christopher Mies e Dries Vanthoor chiudendo quarto con la RS 8 LMS dell’Audi Sport Team WRT, per cui è obbligatoriamente uno dei candidati al successo mentre altri non hanno mai corso a Suzuka. “Ho imparato molto, ma sarà difficile perché l’asfalto è strano e non sono abituato a una cosa del genere. A fine gara vedremo degrado di gomme, mentre ci sono un paio di punti dove si può superare su questa pista ad alta velocità”, ha detto il pilota della Comtoyou Racing.

Suzuka, la seconda casa di Coronel
Non tutti i piloti del WTCR possono vantare di avere una gara di casa, mentre Tom Coronel ne ha ben due. L’olandese ha vissuto per cinque anni in Giappone quando correva nella locale Formula 3 e in Formula Nippon, dunque la WTCR JVCKENWOOD Race of Japan è il suo secondo evento di casa. “La mia carriera è cambiata in Giappone perché in Europa non avevo budget per correre, mentre qui mi hanno aiutato molto – ha spiegato il pilota della Boutsen Ginion Racing. Suzuka è stata disegnata da un olandese, John Hugenholtz, lo stesso di Zandvoort. Il Signor Honda adorava Zandvoort e quindi gli chiese di ispirarsi ad essa per Suzuka. E’ una delle mie preferite per via delle curve, quando arrivo in pista mi brillano gli occhi e sono contentissimo”.

Bánki torna al comando in Esports WTCR OSCARO
Bence Bánki è tornato al comando in Esports WTCR OSCARO Multiplayer Championship nonostante non corresse dallo Slovakia Ring. Florian Hasse sarebbe potuto essere primo, ma l’incidente con Attila Dencs in Slovacchia lo ha fatto retrocedere 16° nelle pre-qualifiche e si troverà davanti ad una sfida durissima. Per Bánki (Oscaro eSports by SDL / Honda) sarà diverso e dovrà vedersela con Nikodem Wisniewski e Redoine Messaoud. Kevin Siggy Rebernak, secondo in camppionato, si presenta a Suzuka fiducioso e forte della vittoria con Mercedes-AMG eRacing Competition. Rebernak ha corso con la Audi RS 3 LMS in qualifica, ma per le gara tornerà sulla Hyundai i30 N TCR. Molti piloti della WTCR JVCKENWOOD Race of Japan si sono cimentati nel gioco virtuale. Mat’o Homola ha ottenuto il secondo tempo davanti ad Yann Ehrlacher, mentre Ferenc Ficza (pilota Zengő Motorsport nel 2016) si è issato davanti a loro in 34a posizione. Il commento sarà riservato a James Kirk e Robert Wiesenmüller con diretta alle ore 19;00 di domenica 21 ottobre sulle pagine Facebook e YouTube.

L’inizio di una nuova era
Il regolamento è stilato proprio per garantire sorpassi ad ogni curva e lo spettacolo non mancherà, dato che in pista avremo campioni internazionali, nazionali e tanti vincitori, uniti fra veterani e giovani. I marchi rappresentati saranno 7 e con anche 3 ex-piloti di Formula 1 le emozioni non mancheranno. Il WTCR, nuovo nome del FIA World Touring Car Championship, avrà tre gare per weekend e due qualifiche. Ci saranno anche nuovi premi e video promossi da OSCARO, lazienda di ricambi per auto che da quest’anno è Series Presenting Partner. Per la prima volta la Prima Qualifica e Gara 1 verranno trasmesse in diretta Facebook e Twitter, più sul sito OSCARO.com in Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Spagna, Svizzera e U.S.A. Su Eurosport andranno invece Seconda Qualifica, Gara 2 e Gara 3. Su Eurosport Player avremo invece la diretta di tutto.