Anteprima WTCR Race of France: non c'è tempo per respirare

2021-10-13T12:00:42+02:00Ottobre 13th, 2021|2021, WTCR Race of France 2021|

Non c’è tempo di fermarsi nel WTCR – FIA World Touring Car Cup, con Pau-Arnos che si prepara ad ospitare la serie questo fine settimana (15-17 ottobre) a pochi giorni dal termine della WTCR Race of Czech Republic.

Néstor Girolami e Norbert Michelisz hanno vinto all’Autodrom Most, diventando il nono e decimo pilota diverso a riuscirci in 10 gare, mentre Yann Ehrlacher arriva alla prima WTCR Race of France, il suo evento di casa, come Goodyear #FollowTheLeader.

A differenza dell’Autodrom Most, dove una manciata di piloti aveva una precedente conoscenza della pista, il Circuit Pau-Arnos è nuovo per l’intera griglia, rendendo il sesto evento della stagione un tuffo nel buio.

La pista è la più corta della stagione con i suoi 3,030 chilometri di lunghezza e 13 curve, opera del leggendario pilota francese Jean-Pierre Beltoise, vincitore di un gran premio di Formula Uno. Situato a 20 chilometri a ovest della città di Pau, il circuito è stato aggiornato al Grado 3 FIA e il suo layout rappresenterà una sfida emozionante per i piloti del WTCR e le loro auto gommate Goodyear.

Per il secondo fine settimana consecutivo, il WTCR unisce le forze con un’altra serie di punta di Discovery Sports Events. Dopo il doppio appuntamento con il FIM Endurance World Championship per le moto in Repubblica Ceca, il round decisivo della serie di auto turismo completamente elettriche, PURE ETCR, si unisce al WTCR per offrire un ulteriore spettacolo emozionante ai fan.

E ci sono tutte le possibilità che questi possano applaudire un vincitore di casa con quattro francesi sulla griglia, tra cui Yvan Muller, il pilota di maggior successo nella storia del FIA World Touring Car. L’alsaziano fa parte della formazione Cyan Racing Lynk & Co con suo nipote Yann Ehrlacher, l’attuale re del WTCR. Ehrlacher è il figlio dell’ex calciatore professionista francese Yves Ehrlacher e dell’ex pilota Cathy Muller.

Anche Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team Audi Sport) e Jean-Karl Vernay (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) voleranno con il tricolore francese. Entrambi hanno vinto nel WTCR e hanno una vasta esperienza a livello mondiale. Vernay ha indossato l’ambita giacca blu come il Goodyear #FollowTheLeader fino a quando un duro weekend di WTCR Race of Hungary lo ha fatto scendere al terzo posto nella lotta per il titolo, mentre Berthon è ben noto per il suo potenziale.

Anche se la Francia non ha mai ospitato una gara WTCR prima d’ora, era un appuntamento fisso nel calendario del FIA World Touring Car Championship fino al 2016 con Magny-Cours, Paul Ricard e il circuito cittadino di Pau che ospitavano le gare. L’attuale pilota Zengo Motorsport, Rob Huff, ha vinto due volte, mentre Muller ha ottenuto una sola vittoria in quel periodo. L’inglese è il campione del mondo Touring Car 2012.

Fa parte della formazione CUPRA che comprende anche i contendenti al titolo del PURE ETCR Mikel Azcona e Jordi Gené, più il promettente giovane ungherese Bence Boldizs, che è passato dal rallycross al WTCR per la stagione 2020. Azcona arriva alla WTCR Race of France col secondo titolo del TCR Europe in tasca, dopo aver conquistato la sua prima pole position nel WTCR lo scorso venerdì sera a Barcellona. Gené, nel frattempo, ha fatto i suoi primi giri in una macchina da corsa sul circuito di Pau-Arnos nel 1986 come regalo di suo padre per aver vinto un titolo spagnolo di karting.

Ad affiancare Ehrlacher e Muller con le Lynk & Co 03 TCR ci sono lo svedese Thed Björk, campione WTCC 2017, e l’uruguaiano Santiago Urrutia, che ha vinto Gara 2 della WTCR Race of Hungary, ma che ha faticato nelle qualifiche della WTCR Race of Czech perdendo terreno nella corsa al titolo dopo aver preso solo cinque punti dalle due gare.

Gli assi argentini Néstor Girolami ed Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) sono molto carichi. Girolami ha ottenuto la sua prima vittoria WTCR del 2021 in Repubblica Ceca, dove un doppio podio ha riacceso le speranze di titolo di Guerrieri. Il portoghese Tiago Monteiro e l’ungherese Attila Tassi guidano le altre due Honda Civic Type R TCR per il team gemello ALL-INKL.DE Münnich Motorsport.

Il ventunenne tedesco Luca Engstler, il più giovane pilota sulla griglia, è il compagno di Vernay nel team Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing. L’ungherese Norbert Michelisz, che ha vinto Gara 2 della WTCR Race of Czech Republic, e Gabriele Tarquini guidano le Elantra N della BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse.

Il belga Gilles Magnus, 22 anni, ha ottenuto la sua prima vittoria nel WTCR in Ungheria per il Comtoyou Team Audi Sport ed è in cima alla classifica dei piloti junior del FIA WTCR e del WTCR Trophy dopo 10 round. Il connazionale e compagno di squadra Frédéric Vervisch ha anche vinto in una seconda generazione di Audi RS 3 LMS in questa stagione. L’olandese Tom Coronel, che è alla sua 32esima stagione di corse, affianca Berthon al Comtoyou DHL Team Audi Sport.

COSA E’ SUCCESSO IN REPUBBLICA CECA?

*Girolami e Michelisz diventano i vincitori nove e dieci della stagione WTCR
*Il Goodyear #FollowTheLeader Ehrlacher estende il vantaggio
*Guerrieri torna nella lotta per il titolo con un doppio podio nonostante la grande pressione in entrambe le gare
*Azcona è 2° in Gara 2 dopo una giornata in trasferta a Barcellona e guadagna il secondo titolo TCR Europe
*Lo spagnolo completa un weekend memorabile con il TAG Heuer Best Lap Trophy
*Muller, Björk e Vernay completano la top 6 di Gara 1 con Muller sesto in Gara 2 dietro a Berthon
*Un bottino di 5 punti fa scendere Urrutia in classifica. Era a 2 punti dalla testa
*Engstler è il primo contendente al titolo FIA WTCR Junior Driver in entrambe le gare
*Coronel e Magnus condividono le vittorie del WTCR Trophy
*Colpo al cuore per l’idolo locale Fulín dalla pole della griglia invertita, quando un contatto lo mette fuori gioco in Gara 1
*WTCR condivide il weekend con il FIM Endurance World Championship all’Autodrom Most

WTCR 2021

In rappresentanza di 11 top team e 12 paesi, la formazione del WTCR 2021 ha sei vincitori di un Mondiale FIA – tra cui l’attuale re del WTCR, Yann Ehrlacher – più nove piloti di 25 anni o meno. In totale abbiamo 65 vincitori di almeno una gara.

Tutti i piloti usano biocarburante sostenibile di P1 Racing Fuels e pneumatici Goodyear. Insieme al Balance of Performance, il loro uso contribuisce a creare un campo di gioco equo. Nel frattempo, misure significative di controllo dei costi aiutano a mantenere un buon numero di partecipanti e permettono ai team privati con un supporto tecnico limitato da parte dei costruttori di esserci.

La stagione 2021 ha cinque fine settimana in Europa prima di una tappa asiatica di tre eventi. Libere, qualifiche e due gare sono programmate in ogni evento, che godono di un’ampia trasmissione globale dal vivo.

Oltre ai titoli FIA Piloti e Squadre, il titolo FIA WTCR Junior Driver è per il miglior pilota che ha 24 anni o meno all’inizio del 2021, senza esperienza WTCC/WTCR prima del 2019. I piloti indipendenti che gareggiano senza finanziamenti diretti da parte dei costruttori hanno diritto al WTCR Trophy, mentre il TAG Heuer Best Lap Trophy e il TAG Heuer Most Valuable Driver vengono assegnati ad ogni evento.

Il Goodyear #FollowTheLeader premia il pilota in testa alla classifica del titolo dopo ogni sessione di qualifiche o gara. Il concorrente riceve la giacca blu Goodyear #FollowTheLeader e porta la striscia gialla Goodyear #FollowTheLeader sul parabrezza della sua auto fino a quando non sarà più in testa alla classifica.

Yann Ehrlacher inizia la WTCR Race of Czech Republic come Goodyear #FollowTheLeader, anche se con due punti di margine su Santiago Urrutia.

NOVITA’ DEL 2021

*Le gare saranno due e non tre come negli anni passati
*Audi (con la seconda generazione di Audi RS 3 LMS) e Hyundai (Elantra N TCR) hanno nuove vetture
*P1 Racing Fuels è il nuovo fornitore di benzina, fatta del 15% di componenti rinnovabili
*Novità del 2021 è anche Jordi Gené, mentre ci sono i ritorni di Rob Huff e Frédéric Vervisch
*Adria, Estoril e Inje sono le nuove piste
*Dopo Marocco (2018-2019) e Belgio (2020), ora tocca alla Germania ospitare il primo evento
*Il Rookie Award quest’anno è stato sostituito dal FIA Junior Driver Title
*Il promoter Eurosport Events ha ricevuto il FIA Three Star Environmental Accreditation per l’Environmental Certification Framework.

LO SAPEVATE?

*Il WTCR è tiratissimo, con 18 piloti in 0″7 nella Q1 di qualifica alla WTCR Race of Czech Republic.
*Esteban Guerrieri è il pilota di maggior successo del WTCR in termini di vittorie di gara, con il portacolori Honda che ha trionfato 10 volte per ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.
*La Honda Civic Type R Limited Edition è la Safety Car ufficiale del WTCR per la seconda stagione. Bruno Correia è il pilota ufficiale della Safety Car alla WTCR Race of France.

DATI

Round: 11 e 12 di 16
Data: 15-17 ottobre
Pista: Circuito Pau-Arnos
Località: Circuito 1 Camin deu, 64370 Arnos, Francia
Lunghezza della pista: 3,030 chilometri
Distanza gara 1: 18 giri (54,540 chilometri)
Distanza gara 2: 21 giri (63,630 chilometri)
Record del giro di qualificazione WTCR: Da stabilire
Record sul giro di gara WTCR: Da stabilire

PROGRAMMA

Sabato 16 ottobre:
Prove libere 1: 10h45-11h30
Prove libere 2: 13h30-14h00
Qualifica Q1: 16h20-16h40
Qualifica Q2: 16h35-16h45
Qualifica Q3: 16h55-17h00

Domenica 17 ottobre:
Gara 1: 10h15 (18 giri, 54,540 chilometri)
Podio di gara 1: 10h50 circa
Gara 2: 12h15 (21 giri, 63,630 chilometri)
Podio di gara 2: 12h55 circa.
Tutti gli orari sono locali (CET), provvisori e soggetti a modifiche

DESCRIZIONE DELL’EVENTO

Il WTCR diventa la prima serie FIA a visitare il circuito di Pau-Arnos, che ha recentemente subito una serie di aggiornamenti significativi. Situato a 20 chilometri a ovest di Pau, nel sud-ovest della Francia, il circuito è lungo 3,030 chilometri e ospiterà anche la Race FR del PURE ETCR, la serie di auto turismo completamente elettrica di Discovery Sports Events. Il WTCR non ha ancora tenuto una gara in Francia, ma il paese ha celebrato un notevole successo nella serie grazie all’attuale Campione del WTCR Yann Ehrlacher, oltre ai connazionali Nathanaël Berthon, Yvan Muller e Jean-Karl Vernay.

ELENCO ISCRITTI

3 Gabriele Tarquini (ITA) BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse Hyundai Elantra N TCR
5 Norbert Michelisz (HUN) BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse Hyundai Elantra N TCR
8 Luca Engstler (DEU) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team Hyundai Elantra N TCR J
9 Attila Tassi (HUN) ALL-INKL.DE Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
11 Thed Björk (SWE) Cyan Performance Lynk & Co Lynk & Co 03 TCR
12 Santiago Urrutia (URY) Cyan Performance Lynk & Co Lynk & Co 03 TCR
16 Gilles Magnus (BEL) Comtoyou Team Audi Sport Audi RS 3 LMS J T
17 Nathanaël Berthon (FRA) Comtoyou DHL Team Audi Sport Audi RS 3 LMS
18 Tiago Monteiro (PRT) ALL-INKL.DE Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
22 Frédéric Vervisch (BEL) Comtoyou Team Audi Sport Audi RS 3 LMS
28 Jordi Gené (ESP) Zengo Motorsport Drivers’ Academy CUPRA Leon Competición
29 Néstor Girolami (ARG) ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
32 Tom Coronel (NLD) Comtoyou DHL Team Audi Sport Audi RS 3 LMS T
55 Bence Boldizs (HUN) Zengo Motorsport Drivers’ Academy CUPRA Leon Competición J T
68 Yann Ehrlacher (FRA) Cyan Racing Lynk & Co Lynk & Co 03 TCR
69 Jean-Karl Vernay (FRA) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team Hyundai Elantra N TCR
79 Rob Huff (GBR) Zengo Motorsport CUPRA Leon Competición
86 Esteban Guerrieri (ARG) ALL-INKL.COM Münnich Motorsport Honda Civic Type R TCR
96 Mikel Azcona (ESP) Zengo Motorsport CUPRA Leon Competición
100 Yvan Muller (FRA) Cyan Racing Lynk & Co Lynk & C0 03 TCR
*Tutte le auto montano gomme Goodyear e utilizzano biocarburanti P1 Racing Fuels

J = FIA WTCR Junior Driver Title
T = WTCR Trophy
W = Wildcard

CAMPIONI

2020: Yann Ehrlacher (FRA) Cyan Racing / Lynk & Co 03 TCR
2019: Norbert Michelisz (HUN) BRC Racing Team / Hyundai i30 N TCR
2018: Gabriele Tarquini (ITA) BRC Racing Team / Hyundai i30 N TCR

LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Nathanaël Berthon (FRA) Comtoyou DHL Team Audi Sport / Audi RS 3 LMS: “So che la pista è in Francia e so che ci vorranno sei o sette ore di auto per arrivarci, ma questo è tutto quello che so. Ci siamo preparati bene ma dobbiamo anche adattarci rapidamente. Ma questo è in realtà uno dei miei punti di forza direi. Posso adattarmi molto velocemente a nuovi tracciati, che penso venga dal Trofeo Andros che faccio in inverno. Quando si corre sul ghiaccio la pista cambia continuamente, quindi bisogna adattarsi molto rapidamente. Ma anche gli altri piloti si adatteranno perché tutti i piloti sono super-talentuosi nel WTCR”.

Yann Ehrlacher (FRA) Cyan Racing Lynk & Co / Lynk & Co 03 TCR: “L’ultima volta che il WTCC è stato a Pau ero all’asilo, ero ancora molto giovane! Abbiamo fatto alcuni giri qualche settimana fa su una Mijet per imparare la pista, ma questa è l’unica vera conoscenza che ho e da quello che ho visto su internet perché è a 900 chilometri da casa mia. Ma anche quando una pista è completamente nuova, in 10 giri dovremmo essere al massimo del nostro potenziale. Come sempre faremo uno o due giri a piedi per vedere tutti i cordoli e tutte le cose che dobbiamo sapere prima di iniziare il weekend. I giri che abbiamo fatto con la Mijet a trazione posteriore erano solo per imparare la pista e sentire familiarità con l’atmosfera e il paesaggio. La pista non è molto conosciuta, è piccola ma è interessante e sarà bello fare un vero giro di qualifica; senza un lungo rettilineo sarà un bene per la nostra macchina. Da quando sono entrato nel Mondiale Turismo non sono mai riuscito a correre a casa, quindi sarà bello incontrare i fan francesi e promuovere il nostro sport in Francia. Vincere significa tutto ovunque, ma avrà un significato speciale se sentiremo l’inno nazionale francese sul nostro terreno di casa”.

Yvan Muller (FRA) Cyan Racing Lynk & Co / Lynk & Co 03 TCR: “Qualcuno mi ha detto che ho corso in F3 lì nel 1991, ma non ricordo e certamente non ho alcun vantaggio! È un circuito vecchio stampo, abbastanza divertente da guidare da quello che ho sperimentato quando sono stato lì due settimane fa alla guida di una Mijet. E’ un circuito con molti saliscendi, piuttosto stretto in alcuni punti, con uno o due per sorpassare, il che renderà le qualifiche importanti. Sarà bello dare il benvenuto a qualche altro amico in pista e sentire più accenti francesi nel paddock. Mi piace anche la regione sud-ovest della Francia dove hanno un sacco di buonissimo cibo, come fanno nella parte orientale da dove vengo io!”

Jean-Karl Vernay (FRA) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team / Hyundai Elantra N TCR: “Non ho mai corso sul Circuit Pau-Arnos, ma ci sono stato 14 anni fa per fare il rodaggio delle pastiglie dei freni per la gara di F3 Euroseries a Pau città e ci sono andato qualche settimana fa, come molti piloti, per sapere un po’ com’è. Non ricordo l’ultima volta che ho corso in Francia, quindi sono felice di essere qui. Amo la regione intorno a Pau e spero di vedere alcuni dei fan che ho incontrato quando ho vinto gare nella città di Pau in Formula 4, Formula Renault e Porsche Cup. È a sette ore da Lione, la mia città, ma sicuramente è bello andarci”.

IL NUMERO: 68

L’agognato numero 1 non sarà in pista nel 2021: il Campione Yann Ehrlacher ha scelto di rimanere con il numero 68, quello usato per vincere il titolo dello scorso anno e il numero di Haut-Rhin, il dipartimento francese da cui proviene.

IL FORMAT

Qualifiche

La WTCR Race of Portugal inizia con due sessioni di prove libere di 45 minuti e 30 minuti, seguite da un’unica sessione di qualifiche. Questa è divisa in tre fasi (Q1, Q2 e Q3) e comprende due manche ad eliminazione (Q1 e Q2). La Q1 dura 20 minuti con i 12 più veloci che passano in Q2, dove hanno 10 minuti per combattere per i cinque posti in Q3. I cinque che passano alla Q3 hanno un giro (da fare uno alla volta) per dare l’assalto alla pole position. I punti sono dati ai cinque della Q3 su una scala di 5-4-3-2-1.

Griglie

Gara 1 utilizza una griglia parzialmente invertita con i 10 più veloci della Q2 in ordine inverso, il che significa che il pilota che finisce 10° parte dalla pole position. I piloti che sono 11° e 12° in Q2 scattano dalla medesima piazza, prima degli eliminati in Q1. La griglia di gara 2 utilizza l’ordine combinato dopo la Q3.

Punti

*I cinque piloti più veloci in qualifica prendono punti come segue: 5-4-3-2-1.
*I primi 15 classificati prendono punti in ogni gara come segue: 25-20-16-13-11-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
*Lo stesso sistema di punteggio si applica al WTCR – FIA World Touring Car Cup per le squadre e al FIA WTCR Junior Driver Title. I piloti del Trofeo WTCR ottengono il seguente punteggio: 10-8-5-3-1, 1 punto per il giro più veloce in qualifica, 1 punto per il giro più veloce in ogni gara

Uno sguardo alle gomme con Sebastian Trinks di Goodyear

“È la prima volta per il WTCR a Pau-Arnos, anche se abbiamo visto alcuni filmati. È un circuito corto, ma senza lunghi rettilinei e con molte curve, è stressante per i pneumatici con tanti destra/sinistra, destra/sinistra. Sarà molto interessante per l’assetto dell’auto e una grande sfida per i piloti, ma faremo di tutto per essere preparati e aiutarli a ottenere le prestazioni dalle gomme; non vediamo l’ora di farlo. Al momento le previsioni sono per un minimo di otto gradi centigradi di notte – a Most era un grado. Durante il giorno sarà molto soleggiato secondo le attuali previsioni con un ambiente di 21 gradi e questo avrà un’influenza sul riscaldamento delle gomme, che sarà più veloce. Scopriremo di più sulla superficie durante la passeggiata in pista poco prima del fine settimana e ne facciamo sempre una ampia quando andiamo su un nuovo circuito. Per tutto il fine settimana useremo un track scanner per analizzare la superficie del circuito in modo da avere un buon confronto in termini di usura e strategie individuali per le squadre”.

Tutti i piloti utilizzano il pneumatico Goodyear Eagle F1 SuperSport a specifica unica. Per la WTCR Race of France, ogni pilota ha a disposizione 12 pneumatici slick da asciutto e può usarne 10 dagli eventi precedenti. Inoltre, sono disponibili 16 gomme da bagnato.