News

Bánki: "Ecco come ho vinto il titolo di Esports WTCR OSCARO"

2018-12-01T06:00:33+01:00 dicembre 1st, 2018|2018, eSports|

Bence Bánki si è laureato Campione di Esports WTCR OSCARO grazie ad una grande stagione della serie virtuale del WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO prodotta da RaceRoom.

Il 19enne slovacco è stato brillante al volante della Honda Civic Type R TCR griffata Boutsen Ginion Racing con il #63 di Benjamin Lessennes.

Premesse di livello: Dopo aver chiuso settimo la stagione 2017 di eSports WTCC con la Citroën, Bánki è passato alla Honda dell’ACR Zakspeed Team per la prima annata di Esports WTCR OSCARO Multiplayer Championship.

Grande inizio: ha vinto la prima gara in Ungheria dopo una grande battaglia contro Jack Keithley. In Gara 2 si è piazzato quinto ed è balzato al comando della serie.

Grande impegno: Il team OSCARO eSports by SDL ha preso Bánki, ma la collaborazione non ha avuto avvio facile mancando il podio al Nürburgring Nordschleife e lasciando la leadership a Keithley.

Nuove sfide: Keithley ha saltato Zandvoort e Bánki si è trovato nella posizione di capitalizzare. Il Campione di eSports WTCC, Alexander Dornieden, Jan Stange, Florian Hasse e Kevin Siggy Rebernak sono risultati i più forti. Bánki ha centrato il podio, ma Dornieden e Stange hanno vinto e il campionato si è fatto tiratissimo.

Idolo locale: Bánki è riuscito ad essere il più rapido nei rimanenti round. Allo Slovakia Ring è arrivato un secondo posto grazie alla penalità di Hasse, con conseguente allungo in classifica di campionato.

Inarrestabile in Giappone: la prima vittoria a Suzuka e il sesto posto nella seconda gara ha regalato a Bánki l’occasione di giocarsi il titolo in Cina. Di tutti, lui è stato l’unico a non incappare in penalità.

Bridivi cinesi: Bánki non ha retto la pressione in qualifica piazzandosi solo 10°. Partito bene, a metà gara ha colpito Rebernak scivolando ottavo, poi ha rimontato fino al sesto posto.

Torna la fortuna: Nella griglia invertita ha guadagnato subito il secondo posto, poi il leader Adam Pinczes è stato colpito da Dornieden al tornantino e Bánki è saltato in testa. Tim Jarschel si è però dimostrato più rapido e lo ha scavalcato portandosi secondo in campionato.

Prendilo se ci riesci: con il secondo posto e i relativi scarti, Bánki si è presentato a Macao imprendibile per tutti.

Ultimo brivido: Rebernak ha fatto reclamo per l’incidente di Bánki a Shanghai, con conseguente investigazione che ha portato una penalità di 5 punti allo slovacco. Anche Jarschel e Rebernak sono stati puniti però, dunque Bánki è diventato Campione.

Grande premio: il Re ha vinto un sedile da corsa di RaceRoom, il titolo di primo Campione di Esports WTCR OSCARO grazie a due vittorie e cinque podi, e l’onore di essere nominato il più rapido dell’anno.

“Quando hai una passione, hai tutto – ha detto Bánki – Non avrei mai sperato di meglio, sono andato oltre i miei sogni”.