News

Catsburg e Priaulx si incolpano a vicenda per l'incidente di Gara 1

2019-10-26T11:19:12+02:0026 Ottobre, 2019|2019, WTCR Race of Japan 2019|

Nicky Catsburg e Andy Priaulx si sono dati la colpa a vicenda per l’incidente di Gara 1 della WTCR JVCKENWOOD Race of Japan.

L’inglese si stava difendendo dall’olandese alla curva 1, ma un contatto tra i due ha spedito il pilota della Cyan Performance Lynk & Co contro le barriere.

Priaulx è uscito illeso, cosa che non si può dire della sua 03 TCR, con il britannico che ha gesticolato verso Catsburg a bordo pista mentre transitavano tutti dietro la safety car. Il pilota della BRC ha poi chiuso 14° dietro al compagno Norbert Michelisz.

“Ero dietro ad Andy Priaulx e molto più veloce, per cui ovviamente ho provato a passarlo – spiega Catsburg – Ha fatto una pazzia alla curva 1, si è spostato in frenata staccando in anticipo e ovviamente ci siamo toccati perché non potevo prevedere che facesse così. E’ un peccato perché è finito fuori e non è certo mia intenzione sbattere a muro la gente, specialmente uno come Andy con cui ho un ottimo rapporto. Capisco che sia molto arrabbiato ora, ma penso che l’errore sia suo e ci difenderemo parlando coi commissari. Vediamo cosa succederà, la mia opinione è che la mossa sia stata quasi intenzionale, non so. Non so cosa aggiungere, non me l’aspettavo e mi auguro che tutto si chiarisca”.

Priaulx è di altro avviso: “E’ stata chiaramente una mossa intenzionale perché si sono scambiati la posizione con Michelisz per buttarmi fuori. E’ la cosa più antisportiva che abbia mai visto in vita mia. Ha sfruttato l’auto del compagno per guadagnare posizioni in un modo pericolosissimo. Come pilota ufficiale non penso si debbano compiere gesti del genere, non sono un bell’esempio per i giovani. Se avessi ucciso un commissario, o mi fossi fatto male, o avessi colpito Yann Ehrlacher? Non sappiamo cosa sarebbe potuto accadere con una condotta simile. Penso che uno così dovrebbe essere escluso per il resto della stagione”.