Gara 2: Guerrieri vince e si avvicina a Michelisz

2019-12-15T16:02:50+01:00Dicembre 15th, 2019|2019, WTCR Race of Malaysia 2019|

Esteban Guerrieri si rifà sotto a Norbert Michelisz nella lotta per il titolo del WTCR – FIA World Touring Car Cup by OSCARO andando a vincere Gara 2 in Malesia.

Il pilota della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport riduce a 10 punti il distacco dall’ungherese – ottavo – in un round dove la pioggia, il buio e incidenti hanno rimescolato parecchio le carte.

“Fantastico, ho dato tutto nel primo giro vedendo cosa poteva succedere e alla fine ce l’ho fatta – ha detto Guerrieri – E’ stata la gara della vita, la macchina era fantastica e ringrazio il team, ora siamo vicini e continueremo a lottare”.

Al via, Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) aveva superato il poleman della griglia invertita Ma Qinghua, con Guerrieri in rapida risalita e già in testa dopo la prima tornata.

Alla curva 9 però si è verificato l’imprevisto: Michelisz e altri sono finiti fuori strada, ma la safety car è dovuta entrare in pista quando la Hyundai di Nicky Catsburg (BRC Hyundai N LUKOIL Racing Team) ha preso fuoco dopo un contatto con Yvan Muller. L’olandese è uscito illeso, mentre il francese ha proseguito.

Muller si è comunque mostrato furioso con il rivale: “Il suo obiettivo ero io, è arrivato come un pazzo e meriterebbe una grossa penalità, che non penso arriverà”.

Catsburg ha replicato: “Avevo le slick all’anteriore, lui credo tutte gomme da pioggia. Ho bloccato e non l’ho potuto evitare, è stata colpa mia e non l’ho fatto apposta. Capisco la sua frustrazione”.

La gara è ripartita tenendo le posizioni registrate al settore 2. I meccanici di Catsburg hanno compiuto il miracolo nel riparare la sua auto, ma il regolamento non gli ha consentito di ripartire perché non si poteva intervenire sulla macchina sotto bandiera rossa.

Girolami e Guerrieri hanno quindi condiviso la prima fila, Muller è ripartito quindi e Michelisz 13° (beneficiando dei problemi altrui), mentre pioggia e buio scendevano su Sepang.

Girolami ha ceduto la leadership a Guerrieri, che è fuggito via. Alle loro spalle, grande lotta e rimonta per Mikel Azcona (PWR Racing-Cupra) e Johan Kristoffersson (SLR Volkswagen) a salire sul podio.

Top5 per il Team Mulsanne grazie a Kevin Ceccon (Alfa Romeo Giulietta Veloce TCR), seguito da Muller, Yann Ehrlacher e Michelisz, che prende punti preziosi. In Top10 ci sono anche le Golf di Rob Huff e Benjamin Leuchter.

Gara 3 si svolgerà alle 20;45.