Il duro lavoro ripaga Urrutia con il TAG Heuer Most Valuable Driver della WTCR Race of Hungary

2021-08-28T12:00:01+02:00Agosto 28th, 2021|2021, WTCR Race of Hungary 2021|

Santiago Urrutia è stato autore di un grande weekend nella WTCR Race of Hungary centrando il TAG Heuer Most Valuable Driver.

Il pilota della Cyan Performance è stato il migliore del WTCR – FIA World Touring Car Cup in termini di punti guadagnati tra qualifiche e gare con la sua Lynk & Co 03 TCR, per un totale di 41 lunghezze all’Hungaroring.

L’uruguagio è infatti giunto terzo in Q1 e secondo in Q3, poi si è piazzato settimo in Gara 1 e ha vinto Gara 2.

“Devo dire che Cyan mi ha dato una macchina fantastica, quindi grazie a loro per il duro lavoro. Quando si compete ad un livello così alto di piloti e squadre nel campionato non si possono fare errori, bisogna essere al 100% ogni fine settimana. Così quando ho fatto un errore ad Aragon che mi è costato un sacco di punti in campionato e mi ha messo fuori dalla Q2, nella pausa estiva ho solo lavorato. Ho lavorato per me stesso, ho fatto alcune cose e ho continuato a credere in me stesso. Ho detto all’inizio del fine settimana che sentivo di poter fare bene, mi piace la pista e tutto è cominciato bene nelle qualifiche che mi hanno messo in prima fila. In gara uno ho portato a casa la macchina e buoni punti col 7° posto. Sono stato un po’ fortunato che Rob non abbia iniziato gara 2, sono partito praticamente in pole. Ho avuto una buona partenza e sappiamo che su questa pista quando sei in testa al gruppo è molto più facile di quando sei dietro perché perdi un sacco di deportanza. Cosa posso dire? Sono super-felice”.

Anche Mikel Azcona (CUPRA-Zengő Motorsport) ha totalizzato 41 punti, ma il successo di Urrutia fa prevalere quest’ultimo.