Intervista con François Ribeiro, Capo di Eurosport Events

2019-12-07T08:40:30+01:00Dicembre 5th, 2019|2020|

François Ribeiro, Capo di Eurosport Events (promoter del WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO), ha parlato del 2020 in queste tre domande.

Quali sono le novità del Regolamento Sportivo e che benefici porteranno?
“Quando hai fra le mani un prodotto di successo come il WTCR è importante fare cambiamenti giusti ed evitare ribaltoni. Si tratta solamente di fare ciò che serve per migliorare lo spettacolo. Con il Compensation Weight abbiamo pensato che fosse meglio per tutti inserire nel calcolo solamente i giri di qualifica. Da troppo tempo abbiamo visto ingegneri al muretto focalizzarsi solamente sui crono e dire via radio ai piloti di rallentare. Sono molto grato alla FIA per aver condiviso questa scelta”.

Come commenti la classifica dei rookie?
“Fin dalla nascita del WTCR, uno dei nostri obiettivi era attirare giovani per portarli al professionismo, per cui vogliamo sia così in futuro. Nel mondo delle corse turismo ci sono diversi ragazzi che stanno crescendo e penso sia importante valorizzare il loro talento”.

Perché è stata scelta la Corea del Sud e scartato il Giappone?
“Diamo il benvenuto all’Inje Speedium nella famiglia del WTCR. Ancora una volta abbiamo quattro eventi in Asia, continente molto importante per noi. Vero, nel 2020 non ci sarà Suzuka, ma il nostro legame con il promoter Mobilityland resta e porteremo altre serie là in futuro”.