News

Intervista con Gilles Magnus

2020-07-07T10:05:11+02:00Luglio 7th, 2020|2020|

Gilles Magnus farà il salto nel WTCR − FIA World Touring Car Cup al volante dell’Audi RS 3 LMS preparata dalla Comtoyou Racing e griffata RACB National Team. Ecco cosa ci ha detto.

Come è saltata fuori questa occasione?
“Avevamo già annunciato che avremmo fatto il TCR Europe, che era una bella occasione dopo la prima vittoria ottenuta nel 2019. Geoffroy Theunis della RACB ha iniziato a parlarmi di questa opportunità, ma non era sicuro di nulla, poi qualche giorno fa mi ha chiamato dicendomi che era tutto a posto e avremo fatto il WTCR. E’ un sogno che si realizza, ho solo 20 anni e per me è un momento molto speciale, sono davvero eccitato. E’ un campionato fantastico con gente come Muller, Tarquini, Coronel, tutti grandissimi con esperienza”.

Oltre a questi, ci sono anche altri grandi nomi. Ti senti pronto?
“Ti senti sempre pronto per qualcosa di più e anche con un solo anno di TCR alle spalle ho visto che mi adatto facilmente. Il WTCR è qualcosa di nuovo e speciale, il livello è molto più alto e spero di adeguarmi in fretta per ottenere dei bei risultati. Farò del mio meglio, poi vedremo come andrà”.

Quanto è importante continuare con Comtoyou Racing e l’Audi RS 3 LMS dopo il 2019?
“E’ ottimo, conosco tutti, ma sarebbe stato uguale continuando nel TCR Europe. Il team è lo stesso e penso che con un anno di esperienzae le stesse persone sia sempre un vantaggio”.

Oltre all’Hungaroring, conosci altre piste del calendario?
“Sì, Aragón, ci ho corso con le monoposto, mentre tutte le altre sono nuove per me. Non sarà facile, ma mi piacciono queste sfide”.

La più ostica è il Nürburgring Nordschleife?
“Ho sempre sognato di andare là, ho fatto la 24h del Nürburgring, ma al simulatore. Alla fine so che è tutta curve, ma dal vivo sarà molto diverso con i saliscendi e ogni dettaglio da regolare. Sicuramente bisogna lavorare molto per impararlo bene”.

Cosa significa per te avere il sostegno di RACB?
“E’ una grande occasione per i piloti belgi, non solo per il WTCR, ma anche per chi corre con le monoposto. Stoffel Vandorne è arrivato alla F1, Thierry Neuville ai rally grazie alla RACB. E’ un grande onore farne parte e sarebbe fantastico che ogni paese avesse una organizzazione come questa. Sono davvero contentissimo, ho capito che ho una occasione enorme. Cercherò di trarre il massimo da questa opportunità”.

Foto: RACB