Intervista WTCR con Yann Ehrlacher

2021-11-28T15:00:07+01:00Novembre 28th, 2021|2021, WTCR VTB Race of Russia 2021|

Yann Ehrlacher si è laureato Campione del WTCR per il secondo anno di fila con una grande prova nella WTCR VTB Race of Russia**. Ecco le parole del pilota Cyan Racing Lynk & Co.

Solitamente sei sempre pacato e calmo, e hai sempre detto che non pensavi al titolo. Ma adesso cosa puoi dirci?
“Prima di tutto voglio congratularmi con chi mi segue, in particolare con Fredrik Wahlén e il team. Alle nostre spalle ci sono parecchie persone che spendono tempo ed energie per mandarci in pista competitivi dandoci il miglior pacchetto nei weekend di gara. Pensano a noi ogni singolo giorno, stasera faremo festa e domani ci riposeremo. Poi da martedì cominceremo a pensare al 2022. In squadra siamo così e viviamo per questo. Da pilota è la sensazione migliore essere in questa situazione, ringrazio tutti quelli che lavorano in Svezia e in Cina per il supporto. Pensare al titolo? Ci provi, ma poi sulla macchina ti piazzano la striscia gialla del leader e quindi ti ricordi che l’obiettivo è mantenerla fino alla fine, non solo per qualche gara. D’altra parte corro da quando avevo 8 anni, ma altri in griglia da molto di più. Quindi meglio pensare gara per gara e ottimizzare le occasioni, non sentire la pressione da esse”.

Ti senti diverso dagli anni scorsi? Come sei cresciuto?
“Quando sono arrivato qui avevo meno esperienza ed ero un po’ più giovane, ma facendola è chiaro che mentalmente migliori. Rispetto al 2020 ho fatto un ulteriore passo in più, anche se quando diventi Campione e devi ricominciare da zero non è semplice. Si lavora per ripetersi e credo che il passo avanti più importante sia stato mentale perché a certi livelli puoi anche andare forte, ma devi saper gestire la pressione nell’arco di una stagione. Rispetto all’anno scorso credo sia stato più difficile, ma così ne esco ancor più forte”.

Cosa farai per festeggiare ora?
“Sinceramente non lo so! Intanto passiamo una buona serata, poi il prossimo weekend ricomincio con le corse sul ghiaccio, che è una seconda stagione, quindi non c’è tempo di fermarsi! Quindi non avrò molto tempo per festeggiare. Sicuramente mi rilasserò con la squadra, poi da domani ci si concentra su un nuovo obiettivo”.

**Soggetto a conferma FIA