La Pole della griglia invertita non sempre è sinonimo di soddisfazione

2022-01-15T09:05:15+01:00Dicembre 29th, 2021|2021|

Dei sette diversi piloti che si sono schierati in pole position sulla griglia invertita nel WTCR 2021 – FIA World Touring Car Cup, quattro hanno centrato la vittoria di Gara 1. Ecco cosa è successo agli altri.

WTCR Race of Germany: Yvan Muller è partito in testa in Gara 1, ma il pilota della Cyan Racing Lynk & Co è stato beffato da Tiago Monteiro su Honda a pochi metri dal traguardo.

WTCR Race of Portugal: Gabriele Tarquini si è assicurato l’importantissima 10a piazza in Q2 e ha ottenuto la pole a griglia invertita, ma un danno al pneumatico ha costretto la resa il Cinghiale con la Hyundai Elantra N TCR e ha permesso a Yann Ehrlacher di vincere per la prima volta nel 2021.

WTCR Race of Spain: Nonostante le attenzioni sull’idolo locale Mikel Azcona, Tarquini ha riscattato la delusione dell’Estoril per vincere Gara 1 al MotorLand Aragón.

WTCR Race of Hungary: L’Audi RS 3 LMS di Comtoyou Racing con Gilles Magnus a bordo ha approfittato della pole position all’Hungaroring per trionfare per la prima volta nel WTCR.

WTCR Race of Czech Republic (foto): un poleman molto popolare all’Autodrom Most, ma Petr Fulín ha mancato la vittoria con la CUPRA della Full In Race Academy, sulla pista dove ha imparato a correre, a causa di un contatto alla prima curva. Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) ne ha approfittato per trionfare.

WTCR Race of France: Nonostante sia quasi finito dietro a Thed Björk in partenza, Frédéric Vervisch ha tenuto duro per diventare il primo a vincere due volte nel 2021 alla guida dell’Audi RS 3 LMS del Comtoyou Team Audi Sport.

WTCR Race of Italy: Anche se inizialmente Esteban Guerrieri era passato in testa, Santiago Urrutia nel primo giro ha tenuto botta ed è poi tornato davanti regalando alla Cyan Performance Lynk & Co il successo.

WTCR VTB Race of Russia: Oltre a Tarquini, solo Gilles Magnus si è schierato davanti per Gara 1 più di una volta nel 2021. Anche se ha lottato duramente per la vittoria a Sochi, il giovane belga si è dovuto accontentare del terzo posto, con successo andato ad Azcona.