News

Michelisz a #RaceAtHome: "I capi dei team guarderanno le corse online per cercare i talenti del futuro"

2020-05-21T12:00:44+02:00Maggio 21st, 2020|2020, eSports|

I capi dei team dovranno seguire gli Esports per cercare nuovi talenti per il futuro del WTCR – FIA World Touring Car Cup.

Questo è il pensiero di Norbert Michelisz, che da giovanissimo ebbe l’occasione di correre una gara all’Hungaroring scovato dalle corse online, ed oggi è Campione in carica del WTCR.

L’ungherese è stato ospite del programma #RaceAtHome – FIA Digital Motor Sport Magazine condotto da Bruce Jouanny è ha detto la sua sull’argomento.

“Questo processo in realtà è iniziato già due o tre anni fa – dice Michelisz – La situazione legata al Coronavirus ha solo accelerato il processo. Ci sono tanti giovani e piloti molto forti che competono online e vorrebbero unirsi a noi. Il mondo dei giochi è molto più grande e seguito ora, è la tendenza per il futuro. I software sono molto sofisticati e avanzati, credo che sia il modo migliore per scovare talenti”.

Conosciamo meglio il Re del WTCR

1: Michelisz ha avuto il suo primo computer nel 1998 come premio per essere stato promosso dopo le elementari.

2: ha iniziato a correre online all’università a Pécs nel 2001 grazie alla connessione internet.

3: il giornalista e giocatore Gábor Wéber lo ha notato e invitato a correre in pista.

4: Michelisz non era mai stato all’Hungaroring, ma nel test con Zoltán Zengő andò benissimo perché la pista l’aveva imparata nei giochi.

5: ancora oggi il pilota della Hyundai si diverte coi videogame: “Ho capito subito di avere buone qualità e che è il modo migliore per tenersi allenati. Tutte le gare online richiedono le medesime decisioni che si prendono dal vivo e se fai molti km virtualmente si può capire come avere successo nella realtà”.

Cliccate qui per vedere l’intervista completa.