News

Nicky Catsburg: "Vi racconto come si corre sul bagnato"

2019-05-12T10:00:51+02:00Maggio 12th, 2019|2019, WTCR Race of Slovakia 2019|

Per la domenica della WTCR Race of Slovakia è prevista pioggia e il poleman Nicky Catsburg ci ha spiegato qual è la sua strategia.

1: Il set-up
“Sull’asciutto ne sappiamo di più perchè abbiamo svolto diversi test riuscendo ad essere veloci, per cui conosciamo meglio il set-up e potremo essere più forti. Se dovesse piovere non abbiamo molti riferimenti, se non un’idea generale, e ci sono diverse traiettorie che si possono prendere”.

2: Cercare il grip
“Sul bagnato è difficile trovarlo e bisogna cercarlo fin da subito. Nella Seconda Qualifica sull’asciutto volavamo, ma è stato impegnativo capire dove andare con la macchina sull’asfalto umido. In quest’ultimo caso bisogna fare attenzione alle temperature delle gomme, perché se finisci sulla chiazza d’acqua o sull’erba queste si abbassano molto e gli pneumatici ne soffrono. Inoltre non devi surriscaldarli per non distruggerli”.

3: Occhio alle scie
“Fino a che sei davanti gli spruzzi d’acqua in scia non sono un problema grosso e riesci a vedere, mentre dietro è più dura. Bisogna essere veramente coraggiosi e c’è chi lo è, frenare più tardi è un rischio, potresti distruggere auto, gara tua e degli altri”.

4: Frenate e accelerazioni
“Si frena prima a seconda di dove si è, ma l’accelerazione è più in ritardo perché non c’è grip”.

5: Divertimento
“Sul bagnato è uguale all’asciutto, con meno grip è più divertente, poi per me è sicuramente più facile la seconda opzione. Punto a prendere punti ed essere consistente, uno che si trova a metà non si diverte tanto però. Qualsiasi cosa accada, sono certo che in TV ci si divertirà”.