News

Ricordi: Guerrieri felice dopo la (quasi) vendetta di Sepang

2020-07-19T11:32:25+02:00Luglio 18th, 2020|2020, eSports|

L’ultima volta che Esteban Guerrieri aveva corso sui 5,542km del Sepang International Circuit aveva perso il titolo di Campione del WTCR − FIA World Touring Car Cup per mano di Norbert Michelisz, ma ieri sera l’argentino si è rifatto conquistando Gara 2 di Esports WTCR Beat the Drivers.

Il pilota della Honda ha resistito alle pressioni di Kuba Brzezinski riuscendo ad imporsi, dopo che già al Ningbo International Speedpark aveva sfiorato il trionfo.

“In Cina era stato tutto molto combattuto e sono contento che sia riuscito a vincere a Sepang, visto che lo scorso anno ebbi un weekend amaro. Dopo il titolo perso, direi che è una sorta di vendetta per la ALL-INKL.com e Honda. Qui parliamo di corse virtuali ed è tutto diverso, ma comunque ho messo lo stesso spirito ed impegno anche qui, come dal vivo. Anche se i miei meccanici non erano qui con me, voglio condividere con la squadra il successo. Mi sono divertito ed è stato un bello spettacolo, ringrazio il WTCR di avermi reso partecipe della cosa”.

Dopo aver finito 10° in Gara 1, Guerrieri ha beneficiato della pole della griglia invertita per Gara 2.

“Avevo molta pressione da parte di Brzezinski. Non volevo dargli la scia e in ogni giro ho spinto cercando di evitare errori. Sono felice di avercela fatta andando forte contro piloti virtuali di questo calibro. Passano molte ore al simulatore come io in macchina dal vivo, ma alla fine ce l’ho fatta. E’ stato molto impegnativo, per questo sono stato felicissimo della vittoria”.