News

Storie del primo anno di WTCR: DG Sport e TSR riportano le Peugeot in pista

2018-12-26T09:14:56+01:00Dicembre 23rd, 2018|2018|

Mat’o Homola ha centrato il miglior tempo nelle prove libere della WTCR JVCKENWOOD Race of Japan, dove Aurélien Comte ha invece conquistato la pole position nella Prima Qualifica con la Peugeot 308 TCR.

Questi risultati sono stati possibili grazie al grande lavoro della DG Sport Compétition e all’aiuto di un team di moto, dato che le auto francesi erano arrivate a Suzuka incidentate dopo la WTCR Race of China-Wuhan.

Eric Nève, Team Manager della squadra belga, ha raccontato cosa è successo.

“Alcune volte la logistica fra una gara e l’altra è stata molto impegnativa, ma anche qui ci sono state fornite assistenze importanti, come ad esempio quando siamo giunti in Giappone con le auto incidentate provenienti dalla Cina; ci è stato dato l’ok per lavorare subito e ripararle”.

“C’è stata una collaborazione tra Spa-Francorchamps e Suzuka con lavoro cominciato già il lunedì facendo arrivare pezzi della carrozzeria e operando sulle pompe idrauliche. Anche sul posteriore delle macchine c’era da fare, sul quella di Mat’o si è rotto il braccio della sospensione anteriore e per tre giorni nessuno si è fermato”.

Qui è subentrato l’aiuto della TSR, squadra Campione del FIM Endurance World Championship come F.C.C. TSR Honda France.

“Abbiamo collaorato con loro che hanno base a 500m dalla pista, ci hanno dato una mano a sistemare le parti e anche nella riverniciatura dato che alcuni pezzi sono arrivati da PEUGEOT Sport nuovi. Senza il loro aiuto, il lavoro dei meccanici e della comunità del WTCR sarebbe stato impossibile scendere in pista”.