News

Storie del primo anno di WTCR: dietro le quinte di Vila Real

2018-12-19T18:00:31+01:00Dicembre 19th, 2018|2018|

L’incidente di Gara 1 della WTCR Race of Portugal è stato uno dei momenti più drammatici del WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO con una marea di auto distrutte.

Le Volkswagen Golf della Sébastien Loeb Racing condotte da Mehdi Bennani e Rob Huff, la Honda Civic Type R di James Thompson (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) e altre macchine sono andate K.O. dovendo rinunciare al prosieguo del weekend, mentre di notte in parecchi hanno dovuto lavorare per aggiustare le altre vetture coinvolte.

In casa YMR, festeggiato il successo di Yvan Muller in Gara 1, si è lavorato alacremente per risistemare la Hyundai i30 N TCR di Thed Björk, incidentata e andata pure a fuoco.

Pure al BRC Racing Team si sono fatte le ore piccole per rimettere in sesto la i30 di Norbert Michelisz, con l’ungherese che è rientrato in azione domenica.

Yann Ehrlacher ha dovuto dire grazie ai meccanici della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport per avergli riconsegnato la sua Honda mandandolo in Q3 e terminando con due settimi posti.

“Non ho parole per descrivere quanto siano stati fantastici i meccanici del mio team – ha detto Ehrlacher – Hanno lavorato tutta notte senza dormire per ridarmi la macchina aggiustata per le gare di oggi. Rischiavamo tranquillamente di non correre”.

In Portogallo ha vinto anche Mat’o Homola con la PEUGEOT 308 TCR della DG Sport Compétition sfruttando alla grande il ‘joker’ lap per scavalcare Muller.

A Vila Real nessuno fortunatamente si è fatto male.

Cliccate qui per vedere il video.