Tassi pronto a sfidare Michelisz nella #WTCR2019SUPERGRID

2019-02-25T09:00:58+01:00Febbraio 25th, 2019|2019|

Attila Tassi è il primo teenager della #WTCR2019SUPERGRID, con l’ungherese protagonista del TCR Europe lo scorso anno con la Honda Civic Type R TCR della KCMG che andrà a sfidare il suo mentore e connazionale Norbert Michelisz.

Quest’ultimo era stato vice-Campione del FIA World Touring Car Championship nel 2017, mentre Tassi cercherà di mettere in pratica quanto imparato da pilota Honda Racing nell’avventura che lo attende.

Il 19enne andrà a fare coppia con Tiago Monteiro in KCMG, completando la line-up Honda dopo gli annunci di Néstor Girolami ed Esteban Guerrieri, che guideranno le Civic Type R TCR della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.

François Ribeiro, capo di Eurosport Events (promoter del WTCR): “Non ho dubbi che Attila possa essere un grande prospetto per il WTCR / OSCARO. Ha 19 anni e il grande potenziale di giocarsela con Norbert Michelisz, suo mentore. “Norbi” lotterà sicuramente per il titolo ed è già un idolo in Ungheria, mentre Attilapotrà mettersi in luce certamente”.

Tassi ancora con HELL anche nel WTCR
Attila Tassi seguirà le orme del suo mentore Norbert Michelisz passando alle corse Mondiali Turismo dopo essere cresciuto in casa e in Europa. Il giovane magiaro godrà del supporto di HELL Energy e comincerà la sua avventura nel WTCR in Marocco (5-7 aprile), poi correrà davanti ai suoi tifosi per la WTCR Race of Hungary (26-28 aprile).

“Sono contentissimo di diventare pilota ufficiale della Honda Racing e passare al WTCR per una intera stagione – ha dichiarato Tassi – E’ un sogno che si avvera e sono grato a tutti per avermi dato questa occasione a 19 anni. Nella mia breve carriera ho già potuto lottare per podi e vittorie, so che qui il livello è altissimo, il più elevato dove ho mai corso, me ne sono reso conto quando sono stato wildcard all’Hungaroring nel 2018″.

“Ci sono molte piste dove non sono mai andato e tante altre novità, so che sarà un anno dove avrò tanto da imparare, ma l’impegno del team non mancherà e sono le persone giuste per seguire un giovane come me. Sono convinto che potremo fare bene e crescere con bei risultati nell’anno”.