Tom Coronel racconta il suo weekend del WTCR

2022-05-11T06:00:10+02:00Maggio 11th, 2022|2022, WTCR Race of France 2022|

Tom Coronel ha iniziato la stagione 2022 del WTCR – FIA World Touring Car Cup alla WTCR Clean Fuels for All Race of France lo scorso fine settimana, finendo due volte a punti a bordo della sua Audi RS 3 LMS gommata Goodyear.

L’olandese del Comtoyou DHL Team Audi Sport racconta l’evento del Circuit de Pau-Ville, dove aveva corso l’ultima volta nel 2009.

Sabato 7 maggio
“Ho dovuto trovare di nuovo il ritmo. Stavamo andando bene [nelle prove libere] in termini di velocità e questo mi ha dato una buona sensazione per le qualifiche. Peccato che non c’era niente di più in serbo che il 16° posto in griglia, sono davvero deluso da questo. Non ho fatto bene in qualifica. Una volta ho fatto un errore, poi sono rimasto bloccato nel traffico e durante il mio tentativo successivo, ho avuto una foratura lenta sulla gomma anteriore destra, quindi anche questo non ha aiutato. In termini di velocità, sarei stato certamente in grado di farcela, ma su un circuito cittadino, devi anche essere al posto giusto nel momento giusto e purtroppo non ha funzionato. Questo mi infastidisce parecchio”.

Domenica 8 maggio
“In Gara 1, ho avuto davvero una partenza a razzo. Il circuito è molto stretto nella prima curva, quindi è stato abbastanza caotico con qualche contatto. Alla fine sono stato in grado di superare Tiago Monteiro e Rob Huff, quindi ho recuperato qualcosa. Poi, Huff e io siamo stati coinvolti in una bella lotta che in realtà è durata tutta la gara. La parte posteriore della mia auto era abbastanza danneggiata, lui ha continuato a toccarmi, ma è stata una gara bella e corretta. Siamo amici, sappiamo come gestire la situazione. Così alla fine ho finito 11°, che non è affatto male su un circuito stradale, arrivando dal 16° posto in griglia”.

“Ho fatto davvero una bellissima partenza in Gara 2, ero all’interno e avevo già superato di nuovo tre piloti, ma all’improvviso, tutto era bloccato davanti a me, quindi ho dovuto frenare forte ed ero completamente bloccato dietro i miei compagni di squadra. Di conseguenza, ho dovuto ricominciare tutto da capo dalle retrovie e dall’ultimo posto, sono riuscito a sorpassare di nuovo alcuni piloti e ho finito dodicesimo. Piazzamenti che, partendo 16°, non sono male e anche senza riportare alcun danno. È stato un inizio buono. Abbiamo preso punti, siamo stati intelligenti. Questa è la cosa principale”.