Urrutia: "I miei compagni mi insegnano, non mi fanno paura"

2021-04-13T12:00:40+02:00Aprile 13th, 2021|2021|

Santiago Urrutia è convinto che i suoi colleghi della Lynk & Co Cyan Racing lo stiano aiutando molto in questa sua avventura nel WTCR – FIA World Touring Car Cup.

L’uruguagio è pronto per il secondo anno nella serie al fianco di Thed Björk, Yann Ehrlacher e Yvan Muller, dopo aver affrontato il 2020 da debuttante arrivando al successo al MotorLand Aragón nel novembre scorso.

Alla domanda sulle possibili e temute rivalità interne, ecco cosa ha detto il 24enne.

“No, no, li vedo sempre come miei insegnanti, quindi quando avevo domande andavo da loro. Quando ho qualcosa da capire sui dati chiedo, perché condividiamo tutto in Cyan. Ovviamente siamo piloti, io voglio essere più veloce di loro, loro vogliono essere più veloci di me ma stiamo lavorando per Lynk & Co e Cyan, e condividiamo tutto”.

Urrutia ha chiuso sesto in classifica l’anno scorso e l’obiettivo è ovviamente migliorare, superando anche i colleghi.

“Un giorno, come dico sempre, voglio essere come loro perché voglio vincere il titolo mondiale. Lo sanno che ad un certo punto saremo rivali in pista, ma questa è un’altra cosa. Ma non ho mai sentito pressione da parte loro”.

Nella foto, da sinistra: Ehrlacher, Muller, Urrutia e Björk