News

Vittoria a sorpresa e un nuovo leader: ecco le emozioni di Esports WTCR OSCARO

2018-09-04T16:20:32+02:00 settembre 3rd, 2018|2018, eSports|

Moritz Löhner (nella foto) e Jaroslav Honzik hanno conquistato le vittorie al Nürburgring Nordschleife nel secondo evento stagionale di Esports WTCR OSCARO Multiplayer Championship domenica sera.

Pur senza vincere, Jack Keithley ha invece superato Bence Bánki in classifica al termine delle gare tenutesi sui 25,378km del Nordschleife.

Pre-qualifiche: eroico Heinemann
A conferma della grande competizione che c’è in Esports WTCR OSCARO, poco più di 2″ hanno racchiuso i primi 24 piloti. I tedeschi Tim Heinemann e Tim Jarschel hanno dominato le pre-qualifiche, Felix Luding si è piazzato nell’ultimo posto disponibile ad un paio di secondi dall’8’53″642 realizzato dall’Audi del pilota della Turn1 Esports / Comtoyou lungo i 25,378km dell’Inferno Verde. Heinemann ha segnato un crono di 1″4 migliore rispetto alla pole position centrata dal vivo da Thed Björk nel WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO a maggio con la sua Hyundai i30 N TCR. L’inglese Jack Keithley, vittorioso in Gara 2 all’Hungaroring la settimana scorsa, è terzo dietro a Jarschel (Impact Racing Team). Richard Schäfer, che vive a pochi km dal Nordschleife, è quarto seguito dal polacco Nikodem Wisniewski e dal leader della serie Bencé Banki. Da notare che i piloti del Server 2 e del Server 3 all’Hungaroring, Felix Luding e Jaroslav Honzik, sono riusciti a qualificarsi fra questi. Ad eccezione dell’Audi del team OSCARO eSports by SDL condotta da Kévin Leaune, che non è presente al Nordschleife, tutti i migliori di Budapest ci sono.

Qualifiche: il Re è Keithley
Jack Keithley (ACR Zakspeed/Honda) si è guadagnato il soprannome di “Re del Nordschleife” conquistando la pole position davanti a Andika Rama Maulana (YLAB x GT.Sim.ID / Honda) e Löhner (Williams eSports / Hyundai). Il leader della serie Bence Bánki (Oscaro eSports Team) chiude 13°, con Tim Heinemann (Turn1 / Audi) solo 15°.

Division 1, Gara 1: Löhner vince all’ultimo giro
Löhner ha superato Maulana salendo secondo al via, mentre Richard Schäfer, quarto con la propria Honda, si è ritrovato bloccato andando quasi in testacoda. I primi tre erano vicinissimi, con Keithley in grado di allungare brevemente, mentre Kuba Brzezinski (Independent/Honda) e Jarschel (Impact Racing Team/Audi) hanno iniziato il duello per il quarto posto. Florian Hasse e Nikodem Wisniewski si sono stampati sulle barriere alla “Aremberg”, con Bánki e Heinemann a guadagnare posizioni. Keithley ha mantenuto la testa fino alla fine del secondo giro, poi la vittoria è sfumata. Löhner ha provato ad attaccarlo alla curva 1 e Keithley è finito lungo, poi è stato toccato dal rivale perdendo la posizione, cercando di rispondere il prima possibile, ma anche facendo fronte alla pressione di Maulana. Löhner ha resistito vincendo davanti a Keithley, Maulana, Jarschel, Brzezinski, Bánki, Heinemann, Honzik, Kevin Siggy Rebernak e Jan Stange, con la griglia di Gara 2 che ha visto la Top10 partire in ordine inverso. Dopo un grande duello, Stange (Impact Racing Team / Audi) ha avuto la meglio del debuttante Thomas Jansen (Open Visor Racing Club / Peugeot).

Division 1, Gara 2: Honzik vince a sorpresa
Stange ha tenuto la testa partendo dalla pole, Honzik e Bánki l’hanno inseguito fin dalla prima curva assieme a Rebernak. A centro gruppo è stata bagarre tra Heinemann, Jarschel, Brzezinski e Jarschel. Nonostante i tentativi, Stange non è riuscito a staccare i rivali e ad un certo punto il trenino dei primi era di 10 piloti. Tim Jarschel ha superato Rebernak, poi ha ceduto nuovamente il passo all’avversario e anche ad Heinemann. Honzik si è messo alle spalle Stange sfruttandone la scia alla “Mutkurve” a metà gara, con Stange che ha provato a stare con lui fino a quando non ha commesso un errore sbandando finendo con il far andare a muro Bánki ed Heinemann. Stange e Bánki hanno tenuto le posizioni, Heinemann è invece scivolato nono e questo ha dato modo ad Honzik di allungare su Rebernak. Bánki ha sopravanzato Stange poco prima del “Döttinger Höhe”, ma Rebernak ha sfruttato la velocità della sua Hyundai per superare entrambi, con Stange che alla fine ha chiuso terzo. Jaroslav Honzik (Actrollvision Thrustmaster/Honda) vince a sorpresa, dato che il ceco era del server 3 all’Hungaroring. A punti vanno anche Bánki, Keithley, Brzezinski, Jarschel, Maulana, Heinemann e il campione 2017 di Esports WTCC Alexander Dornieden.

Division 2: Fredriksson al top
Nel server 2, le Hyundai hanno dominato grazie a Daniel Fredriksson (secondo all’Hungaroring), vincente davanti a Christophe Fuchs ed Oscar Hardwick.

Keithley al comando del campionato
Keithley è il nuovo leader di Esports WTCR OSCARO Multiplayer Championship con 13 punti di vantaggio su Bence Bánki. I ragazzi dell’Impact Racing, Jan Stange e Tim Jarschel sono in lotta per il terzo posto, seguiti da Andika Rama Maulana.

Le repliche delle gare sono visibili su YouTube e Facebook.

Prossimo round: Zandvoort h19;00, 16 settembre