WTCR Gara 2: Vervisch regala la prima vittoria all'Audi

2021-07-11T13:50:19+02:00Luglio 11th, 2021|2021, WTCR Race of Spain 2021|

Frédéric Vervisch ha regalato la prima vittoria alla nuova Audi RS 3 LMS nel WTCR – FIA World Touring Car Cup in Gara 2 della WTCR Race of Spain partendo dalla pole position.

Il pilota del Comtoyou Team Audi Sport era dalla WTCR Race of Slovakia del 2019 che non si imponeva, e ha preceduto Thed Bjork (Cyan Performance Lynk & Co) sotto al sole cocente del MotorLand Aragón.

Lo svedese ha dovuto tenere duro per resistere a Gilles Magnus (Comtoyou-Audi), che più volte lo ha provato ad infilare al tornantino, ma che poi si è dovuto accontentare del terzo posto.

“Sono partito benissimo, Thed era più veloce in alcuni punti, io in altri, ma temevo stesse risparmiando le gomme per il finale – ha detto il belga – La safety car non mi ha aiutato, ma il passo era ottimo”.

Al via Mikel Azcona, secondo in gara 1, ha fatto pattinare le ruote della Cupra Leon Competición della Zengő Motorsport, venendo miracolosamente evitato da tutti. Vervisch è passato al comando seguito da Björk, Magnus, Norbert Michelisz e dal Goodyear #FollowTheLeader, Jean-Karl Vernay, che ha cominciato a ritrovarsi pressato dalle Audi della Comtoyou condotte da Nathanaël Berthon e Tom Coronel.

Michelisz via radio ha lamentato vibrazioni all’anteriore destra e dal giro 7 ha cominciato a perdere terreno. Vernay è passato quarto, nonostante anche lui avesse vibrazioni e uno strano rumore a tormentarlo.

Berthon si è messo dietro Michelisz al giro 8, mentre in quello successivo Coronel ha dovuto parcheggiare a bordo pista per un problema. E’ entrata quindi la Honda Civic Type R Limited Edition safety car.

Dopo un solo giro, l’auto di sicurezza si è tolta di torno e Vervisch ha ripreso la sua cavalcata. Gabriele Tarquini ha scavalcato Michelisz, che poco dopo si è ritirato per una foratura. Berthon ha tagliato il traguardo in Top5 seguito dalla Hyundai dell’abruzzese.

Yann Ehrlacher è salito settimo e questo gli consente di essere a -8 in classifica da Vernay.

Ottavo Luca Engstler (Hyundai), nono Rob Huff e decimo Yvan Muller. L’inglese della Cupra ha superato la Lynk & Co del francese al giro 7, ma nel tentativo di risposta fra i due c’è stata una toccata e Huff ha quasi rischiato di girarsi.

Esteban Guerrieri (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) è il migliore delle Honda Civic Type R con l’undicesimo posto, davanti ad Azcona in rimonta dopo il via disastroso. Punti anche per le Honda di Néstor Girolami, Tiago Monteiro ed Attila Tassi.

Oltre a Coronel, fuori pure Santiago Urrutia (Lynk & Co) per la rottura di una sospensione in un contatto mentre era 11°.