News

WTCR OSCARO 2019: grandi cambiamenti dopo il Consiglio Mondiale FIA

2018-12-05T20:30:46+01:00 dicembre 5th, 2018|2018|

Il Consiglio Mondiale FIA si è riunito oggi a San Pietrobugo, in Russia, e la FIA Touring Car Commission ha proposto diverse novità per il WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO che sono state approvate.

A Punti i Top 15
Il sistema di punteggio per il WTCR – FIA World Touring Car Cup presented by OSCARO cambia sistema per il 2019, in modo da consentire a più piloti di essere premiati. La Top15 prenderà quindi i seguenti punteggi nei tre round del weekend.

Pos 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
Punti 25 20 16 13 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1

Lo stesso sistema si applicherà anche per la classifica dei team, mentre le Wildcard non correranno per i punti.

Punti anche per la Prima Qualifica
Nel 2018 i punti in qualifica venivano dati solo nella seconda, mentre nel 2019 si assegneranno anche alla Top5 della prima secondo la seguente scala

Posizione 1 2 3 4 5
Punti 5 4 3 2 1

Limite alle iscrizioni
Per bilanciare la partecipazione dei costruttori (Alfa Romeo, Audi, Cupra, Honda, Hyundai, Peugeot e Volkswagen, ai quali si aggiunge anche Lynk & Co per il 2019), ci potranno essere massimo 4 auto per marchio e 2 per team. Le iscrizioni si apriranno il 15 dicembre.

Modifiche ai test
Per preservare l’equità delle attività in pista e dell’aumento dei costi, nel 2019 ci saranno ulteriori restrizioni sui test. Non si potrà provare su alcun circuito del calendario WTCR prima di un weekend di gara, ad eccezione di quelli ufficiali organizzati dal promoter promoter Eurosport Events e delle sessioni in preparazione alla 24h del Nürburgring Nordschleife.

Staff ridotti
10 braccialetti per ogni auto verranno consegnati ai rispettivi staff registrati presso la FIA prima di ogni evento: queste saranno le persone che potranno lavorare sulla macchina durante i fine settimana.

Prove Libere 1 allungate
Per evitare di avere tempi troppo ristretti, si torna a lavorare su tre giorni, con le Libere 1 che saranno allungate a 45′ per garantire più tempo in pista a piloti e team

Cambia l’ordine della Q3
Nella Seconda Qualifica, l’ordine della Q3 cambia. Il pilota che ha ottenuto il miglior tempo in Q2 potrà decidere quando partire nell’ultima manche riservata ai Top5 della seconda. In questo modo non si dovrà necessariamente attendere il turno degli altri quattro accusando cali di temperature di gomme, motore e freni che potevano influire sulle prestazioni. In questo caso sono state accolte le richieste dei piloti.