WTCR Qualifiche: Guerrieri in Pole davanti a Monteiro e Girolami

2021-06-26T17:48:51+02:00Giugno 26th, 2021|2021, WTCR Race of Portugal 2021|

Esteban Guerrieri ha conquistato la Pole per Gara 2 della WTCR Race of Portugal nella tripletta Honda sul Circuito do Estoril.

Il pilota della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport ha battuto Tiago Monteiro e Néstor Girolami con la sua Honda Civic Type R TCR.

“Sono davvero felice per tutta la squadra”, ha detto Guerrieri. “Le Honda sono davvero forti qui e siamo riusciti a fare una buona qualifica. Nelle condizioni calde non è stato facile, si possono rovinare le gomme facilmente. Eravamo molto vicini e anche Jean-Karl [Vernay] era lì. Ora dobbiamo finire il lavoro domani”.

Guerrieri ha iniziato conquistando il primo bottino di punti del weekend con il tempo più veloce nei 20 minuti della sessione Q1. Il suo tempo di 1’44″440 è stato di 0″176 più veloce della Honda di Attila Tassi, con Girolami e l’idolo locale Monteiro a seguire. La coppia Hyundai formata da Norbert Michelisz e dal Goodyear #Followtheleader Vernay ha chiuso al quinto e sesto posto.

Tra coloro che hanno mancato l’accesso alla Q2 c’è Mikel Azcona (Zengő Motorsport – CUPRA Leon Competición), solo 13°: “È davvero frustrante. È una brutta posizione per le gare di domani, ma non possiamo fare altro. Un divario di 1″2 dalla macchina più veloce è troppo. Abbiamo dato il massimo e oltre non potevamo fare”.

Altri a mancare sono state le Audi di Nathanaël Berthon, Gilles Magnus e Frédéric Vervisch fra il 14° e il 16° posto, mentre la CUPRA di Rob Huff (Zengő Motorsport) è 17a.

nei 10′ di una Q2 tesa, Monteiro è stato il più veloce a qualificarsi per la Q3 di shootout, con i compagni di squadra Girolami, Tassi e Guerrieri a completare il poker Honda. Vernay è quinto e ultimo a passare il turno per l’assalto alla Pole di Gara 2.

Gabriele Tarquini ha invece ottenuto il 10° tempo e quindi la pole position della griglia invertita di Gara 1, beffando la Hyundai di Luca Engstler e la Lynk & Co di Thed Björk.

Michelisz è sesto davanti a un trio di Lynk & Co – Santiago Urrutia, Yvan Muller e il Re del WTCR 2020, Yann Erhlacher – con quest’ultimo al fianco di Tarquini sulla prima fila della griglia per Gara 1.

“Ad essere onesti ho fatto del mio meglio, ma eravamo lontani – ha detto Tarquini sul suo tentativo di accedere alla Q3 – Abbiamo fatto un cambiamento sull’assetto per l’ultimo run perché probabilmente non era stata la mia scelta migliore e alla fine abbiamo trovato un po’ di decimi. È stato un buon giro. È un peccato per Luca perché volevamo quattro Hyundai nella top 10, ma queste sono le corse. A volte si sorride, a volte no”.

In Q3, Vernay è stato il primo dei primi cinque a girare stabilendo un 1’44″833 commentato dalla squadra come “un giro incredibile” via radio, almeno fino al settore finale. Guerrieri ha però battuto il francese per 0″311, Tassi invece è risultato più lento di 0″061 rispetto a lui.

Girolami ha avuto la sua chance per centrare la seconda pole position consecutiva e ha dato tutto per strappare il primo posto al suo connazionale, ma l’ha mancato per 0″249.

Monteiro è stato l’ultimo ad entrare in azione, ma non ce l’ha fatta per 0″117, il che significa che l’ordine finale è Guerrieri, Monteiro, Girolami, Vernay e Tassi.

Monteiro non si è mostrato troppo deluso: “Bisognava provarci e l’abbiamo fatto. E’ stato un buon giro, solo non abbastanza buono, ma va bene per il campionato. Alla mia gara di casa mi piace sempre essere davanti e sono felice di essere in prima fila per Gara 2. Anche se non ci sono tifosi qui, posso sentire il sostegno sui social media”.

Anche Vernay era soddisfatto del suo tentativo: “La mia qualifica è stata davvero buona, è stato un buon giro. Ero al 100% al limite e ho preso alcuni rischi, e la gestione delle gomme è difficile per il settore finale. Ma siamo in gioco”.

Anche Girolami è tutt’altro che scontento di essere terzo. “Abbiamo avuto problemi da risolvere tra FP1 e FP2, quindi sono contento di questo risultato. Il quadro generale è che tutta la squadra sta facendo un buon lavoro”.

“Il mio giro in Q3 era buono”, ha detto Tassi, “tranne che ho avuto sottosterzo nell’ultima curva. Ma queste sono le corse. Sono contento per la squadra e questo è un buon circuito per noi”.

Gara 1 della WTCR Race of Portugal inizierà domenica alle 12;15 ora locale.