WTCR Qualifiche: Huff regala alla Zengo la Pole in casa

2021-08-21T16:35:37+02:00Agosto 21st, 2021|2021, WTCR Race of Hungary 2021|

Rob Huff ha centrato la pole position casalinga per la Zengő Motorsportin una Qualifica della WTCR Race of Hungary tiratissima.

Dopo un inizio di stagione difficile, il 41enne si è preso il primato davanti a Santiago Urrutia e Norbert Michelisz in Q3 con la CUPRA Leon Competición.

“E’ stata dura, quindi prima di tutto grazie al team perché ha lavorato duramente per essere in questa posizione in casa – ha detto l’inglese – Abbiamo sofferto tantissimo, ma sono riuscito a fare un bel giro in Q2 e già passare alla Q3 era fantastico. E’ un sogno avverato per la squadra”.

Mikel Azcona aveva ottenuto il primato in Q1 in 1’52″284 battendo il record di Michelisz che resisteva dal 2018. Gilles Magnus ha terminato secondo superando all’ultimo Santiago Urrutia e Huff, mentre Néstor Girolami e Thed Björk hanno terminato quinto e sesto.

Michelisz è stato l’unico pilota Hyundai a passare in Q2, dove il primo degli eliminati è Tiago Monteiro, 13° e beffato dal miglioramento di Bjork, così come Attila Tassi e Luca Engstler. Male anche il Goodyear #FollowTheLeader Jean-Karl Vernay, solo 16°.

“Volevamo la Top10, ma non ci siamo e non abbiamo migliorato. Norbi corre in casa e speravamo di fare come lui, ma la macchina manca di performance. Abbiamo tanto compensation weight, ma non siamo dove vorremmo essere, cioè in Q2”.

Difficoltà anche per Andreas Bäckman (Target Competition – Hyundai), in testacoda alla curva 2 e poi finito contro il pilone di gomme alla chicane, causando un breve full course yellow. Lo svedese è 23°, dietro alla wildcard Nicola Baldan, 21°.

I 10′ della Q2 hanno regalato parecchi brividi ed emozioni. Huff si prende il primato in 1’51″528 battendo Michelisz, Björk, Girolami ed Urrutia, con lui in Q3.

Fra gli eliminati ci sono Azcona, Ehrlacher, Yvan Muller e Frédéric Vervisch. Gilles Magnus (FIA WTCR Junior Driver Title) è decimo e scatterà dalla pole position nella griglia invertita di Gara 1.

Michelisz è il primo a scendere in pista in Q3 sostenuto dalla folla: il pilota Hyundai chiude in 1’52″342.

Tocca ad Huff, che è già più rapido nel primo settore, per poi issarsi al comando per 0″349.

Björk è invece più lento dei due, mentre l’altro pilota della Cyan Performance, Urrutia, è secondo a 0″297 da Huff.

Girolami entra per ultimo, ma sbaglia nel primo settore e ottiene solo il quarto crono.

Michelisz si è comunque detto contento della sua prestazione, pur avendo mancato la pole position: “Sono felice ed orgoglioso, abbiamo migliorato la macchina ad ogni sessione e anche fra Q1 e Q2. Mi dispiace per il team, in generale abbiamo sofferto, ma sono sicuro che troveremo una soluzione per domani”.

Huff ha detto: “Vincere domani? E’ una bella idea! Per ora abbiamo compiuto la prima missione, ora sotto con la seconda!”

Gara 1 della WTCR Race of Hungary è prevista per le 12;15 di domenica.