WTCR Trophy, Huff: "Possiamo fare tanto di più"

2022-05-25T06:00:55+02:00Maggio 25th, 2022|2022, WTCR Race of Germany 2022|

Rob Huff non si limiterà ad aumentare il suo vantaggio nel WTCR Trophy al Nordschleife del Nürburgring a partire da domani (giovedì).

Il Campione del FIA World Touring Car Championship 2012 è in testa alla classifica provvisoria degli indipendenti, riservata ai piloti senza il sostegno finanziario del reparto corse clienti di un costruttore, introdotta nel 2020 e con vincitori Jean-Karl Vernay e Gilles Magnus.

Il pilota della Zengő Motorsport ha vinto in Gara 2 della WTCR Clean Fuels for All Race of France dopo che Mehdi Bennani aveva trionfato nella gara di apertura per il Comtoyou Team Audi Sport.

Sebbene il raggiungimento di altri successi nel WTCR Trophy sia un obiettivo fisso, Huff ritiene che la sua conoscenza dei 25,378 chilometri della Nordschleife lo faccia puntare più in alto.

“Ho fatto parecchie gare sul Nordschleife, tra cui quattro 24 ore”, ha detto il britannico. “È uno dei miei circuiti preferiti. Adoro questo tipo di tracciato [ma] è semplicemente la cosa più assurda da fare per una gara di auto turismo. Per quanto riguarda l’assetto, le rendiamo il più possibile reattive. E naturalmente al Nürburgring non serve una macchina reattiva, perché per metà del tempo sei in aria!”

“È un circuito molto impegnativo, non solo dal punto di vista mentale, ma anche da quello fisico, perché si lotta molto con la macchina. Ogni volta che si vola e si atterra si vuole andare da una parte e la macchina dall’altra, quindi si lotta molto e tre giri in questo circuito con un’auto turismo sono più difficili di quelli con un’auto GT, che ci crediate o no”.

“Noi siamo indietro e lo sappiamo, ma quando siamo andati a Pau [per il primo evento della stagione] sulla carta io e Dani [Nagy] avremmo dovuto essere ultimi e invece non lo siamo stati. Questo è stato un grande vantaggio. Siamo in testa al WTCR Trophy, il che è fantastico perché dobbiamo guardare realisticamente alla nostra posizione, che è quella di provare a vincerlo. Ma il Nürburgring è uno dei weekend in cui potremmo ottenere un buon risultato complessivo. Conosco la pista abbastanza bene, sono abbastanza fiducioso di ciò che abbiamo ottenuto finora con la vettura e dei miglioramenti che abbiamo apportato”.

“Andremo lì con un atteggiamento e una prospettiva positivi e potremo ottenere grandi risultati. Il mio compito è quello di sconvolgere l’equilibrio dei big e sappiamo di essere perfettamente in grado di farlo, dobbiamo sfruttare al massimo ogni opportunità e il Nürburgring è un’ottima occasione per noi. Cercheremo di massimizzarla il più possibile e speriamo di ottenere qualche buon risultato”.